Coronavirus, volley: annullata Milano-Padova di Superlega. Staff con temperatura superiore ai 37,5

La società di casa ha affermato di non poter garantire le condizioni per contenere la diffusione del virus

Lo sport italiano continua a rallentare. Tutto. Dopo la decisione di non giocare diverse partite della serie A di calcio, anche la Superlega di pallavolo ha voluto prendere dei provvedimenti per contenere la diffusione del Coronavirus. La partita Milano-Padova, prevista alle ore 18 dell’8 marzo, non si è disputata perché ad alcuni membri dello staff di casa è stata rilevata una temperatura superiore al 37.5.


«La segnalazione – si legge nel comunicato ufficiale – è stata fornita dalla società casalinga che non ha potuto garantire le condizioni per contenere idoneamente il rischio di diffusione del virus COVID-19 tra atleti, tecnici ed addetti ai lavori tutti, presenti alla manifestazione in oggetto. La dichiarazione è stata presentata agli ufficiali di gara ed inserita nel referto arbitrale».

Il medico del club di Milano non ha tuttavia registrato altri sintomi collegabili al virus, quali tosse o difficoltà respiratorie, ma in ottemperanza «al nuovo DPCM dell’08-03-2020 e secondo le indicazioni predisposte per la tutela della sicurezza e della salute di tutti i soggetti autorizzati all’ingresso in campo», la partita è stata rinviata.

Link utili

Il parere degli esperti

Leggi anche: