Coronavirus, telefonata Conte-Macron: «Serve una reazione forte e univoca dall’Ue»

Sostegno della Francia alle misure italiane di contenimento del virus. Intanto, i contagiati in Francia sono saliti a 3.661

È ancora la pandemia da Coronavirus il tema al centro della telefonata tra il premier Giuseppe Conte e il presidente Emmanuel Macron che ha ribadito il sostegno della Francia alle rigide misure di contenimento del virus intraprese dall’Italia negli ultimi giorni. I due leader hanno convenuto sull’importanza di una «reazione forte, univoca ed efficace da parte dell’Unione europea per quella che è un’emergenza tanto sanitaria quanto d’impatto economico», come fa sapere Palazzo Chigi.

Sul fronte economico, Conte e Macron hanno sottolineato l’esigenza di «attivare pienamente tutte le misure necessarie per scongiurare gli effetti negativi del virus sull’economia europea». I due leader hanno fatto sapere che resteranno in contatto nei prossimi giorni per la gestione dell’emergenza sanitaria che si sta allargano gradualmente all’Europa intera.

Intanto, in Francia sono aumentati di 800 casi in 24 ore i contagi da coronavirus, per un totale di 3.661 pazienti positivi, come ha reso noto il ministro della Salute, Olivier Véran. I decessi sono in tutto 79, 18 più di ieri. I malati in terapia intensiva sono 154.

Il parere degli esperti

Leggi anche: