Il «Trump Death Clock» a Times square, conta i morti di Coronavirus che si potevano evitare – Video

L’opera è stata realizzata dal regista Eugene Jarecki come forma di protesta contro la gestione dell’emergenza da parte del presidente americano

47.064 segna in questo momento l’orologio comparso a Times Square. Man mano che salgono le vittime per il Coronavirus negli Stati Uniti, il numero viene aggiornato. L’installazione non conta le ore, ma i morti che «si sarebbero potuti evitare». L’opera, chiamata “Trump Death Clock“, è stata realizzata dal regista Eugene Jarecki come forma di protesta contro la gestione dell’emergenza da parte del presidente americano. Il conteggio in tempo reale è riportato anche sul sito dell’installazione.

Twitter

A lato si legge: «A gennaio 2020 Donald Trump e la sua amministrazione erano stati avvisati della necessità di misure urgenti per contenere il contagio. Il presidente si è rifiutato fino al 16 marzo. Ma allora era già stata persa l’occasione di contenere il virus. Se le misure di contenimento fossero state prese almeno una settimana prima, il 60% delle morti sarebbero state evitate».

Twitter

L’orologio si basa sulla stima di alcuni virologi, secondo i quali tra il 40 e l’80% delle vittime sarebbe ancora vivo, se le misure di contenimento fossero state prese prima. Con 1.283.929 casi e 77.180 morti gli Stati Uniti sono il Paese più colpito dall’epidemia. Più di 1.600 persone sono morte solo nelle ultime 24 ore.

Credit video di copertina: Twitter |David Miranda

Leggi anche: