Coronavirus, negli Usa superati i 2 milioni e mezzo di casi, oltre 125mila le vittime. I confini Ue chiusi per americani e brasiliani

Secondo gli esperti entro fine luglio l’India avrà più di un milione di casi. Nuovo picco di contagi negli Usa, con più di 40mila infezioni nelle ultime 24 ore. Polemiche nel Regno Unito per gli assembramenti dei tifosi del Liverpool

Salgono a 9,8 milioni i contagi da Coronavirus nel mondo, secondo i dati diffusi dalla Johns Hopkins University, mentre le vittime in totale sono quasi 500mila. In testa alla classica mondiali ci sono gli Stati Uniti con 2,5 milioni di casi, seguiti dal Brasile con 1,2 milioni. Terza la Russia, con 619 mila contagiati.

Vaccini, maratona fondi: raccolti 6,15 miliardi. Von der Leyen: «Raggiunta somma incredibile»

Ursula von der Leyen

Il “Global Goal, Unite for our Future” organizzato oggi dalla Commissione Europea e Global Citizen ha mobilitato 6,15 miliardi di euro in finanziamenti aggiuntivi per aiutare a sviluppare e garantire un accesso equo ai vaccini, ai test e ai trattamenti del Coronavirus.

Lo riferisce in una nota la commissione europea. I fondi raccolti sosterranno anche la ripresa economica nelle regioni e comunità più fragili del mondo. «Oggi abbiamo raggiunto un’incredibile somma, è incredibile, grazie a tutti», ha detto la presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen.

Usa

EPA/CRISTOBAL HERRERA | Tamponi per il test sulla positività al Coronavirus effettuati in parcheggio di Miami, direttamente in auto

Nuovo record di casi negli Usa: sono 45.300 in un giorno, stando ai dati aggiornati della Johns Hopkins University, mai così tanti dall’inizio della pandemia. Il giorno precedente erano stati quasi 40 mila. Rispetto a due settimane fa sono 31 gli stati Usa dove i casi sono nuovamente aumentati, con le situazioni più critiche in Texas e Florida.

Entrambi gli stati hanno fatto registrare un nuovo record, rispettivamente con 5.799 e 9.585 casi di contagio accertati. Complessivamente dall’inizio della pandemia, gli Usa hanno superato 2 milioni e mezzo di casi, il numero delle vittime è invece di 125.434.

Bevono igienizzante per le mani: muoiono in tre. Altri 4 gravi feriti gravi

Tre persone sono morte per avvelenamento da metanolo nello Stato del New Mexico, negli Usa, dopo aver bevuto igienizzante per le mani. Lo riferiscono le autorità sanitarie, riporta la Bbc, aggiungendo che altre tre persone sono in condizioni critiche mentre un’altra ha perso la vista.

Un portavoce del dipartimento della salute dello Stato americano ha dichiarato che i casi sono legati all’alcolismo, visto che negli igienizzanti per le mani c’è un alto tasso di alcol e possono essere tossici se ingeriti. L’episodio è avvenuto poco dopo che la Food and Drug Administration aveva messo in guardia dall’acquisto di nove tipi di prodotti igienizzanti in Messico perché contengono metanolo.

Record di contagi in Algeria

Medicinali in arrivo in Algeria

L’Algeria registra un record negativo giornaliero per quanto riguarda la crescita dei contagi da Coronavirus. Sono infatti 283 i nuovi casi registrati nelle ultime 24 ore che portano a 12.968 il bilancio totale dei contagiati nel Paese. Lo ha reso noto il ministero della Sanità attraverso il portavoce della Commissione speciale per il monitoraggio della diffusione della malattia, Djamel Fourar.

I decessi sono saliti a 892. In aumento anche i guariti, che passano da 9.066 a 9202. I malati in rianimazione sono invece 49. Intanto il Paese si prepara ad aprire le proprie frontiere per il primo luglio. La riapertura delle frontiere con la Tunisia sarà oggetto di una convenzione bilaterale.

Unione Europea

EPA/LARRY W. SMITH | Un passeggero in attesa all’aeroporto di Dallas, in Texas

La presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen ha annunciato un nuovo impegno di 4,9 miliardi di euro da parte del Team Europe, con la Banca europea per gli investimenti, per l’accesso universale ai vaccini, test e trattamenti al Coronavirus. Nel frattempo anche il premier britannico Boris Johnson, intervenendo alla raccolta fondi, ha chiesto di spingere sull’acceleratore e – una volta che sarà stato trovato un vaccino – di renderlo «disponibile a tutti».

Europa blindata

I viaggi da e per l’Europa saranno ancora vietati dal primo luglio a chi proviene dagli Stati Uniti, Russia e Brasile. I media americani citano una lista emersa da fonti diplomatiche frutto della decisione degli ambasciatori dei 27 Paesi Ue, in attesa della conferma ufficiale da parte dei governi europei entro il 30 giugno. La mancata riapertura dei confini è legata alle condizioni della pandemia negli Stati, come gli Usa, nei quali la situazione non è ancora sotto controllo.

La lista, che difficilmente subirà variazioni, prevede 15 Paesi versi i quali gli europei potranno viaggiare, a patto che sia concessa la reciprocità degli spostamenti. Nell’elenco compare anche la Cina, oltre ad Algeria, Australia, Canada, Georgia, Giappone, Montenegro, Marocco, Nuova Zelanda, Ruanda, Serbia, Corea del Sud, Thailandia, Tunisia e Ungheria.

Regno Unito

EPA/PETER POWELL

Dal 6 luglio Londra allenterà le misure sui viaggi in 14 Paesi stranieri, fra cui l’Italia: i cittadini britannici che trascorreranno lì le vacanze non dovranno più stare in quarantena. Nel frattempo nel Regno Unito è polemica per i festeggiamenti dei tifosi del Liverpool per la vittoria della Premier League.

Anche la società ha voluto stigmatizzare quanto accaduto. «La nostra città è ancora in emergenza sanitaria e questi comportamenti sono inaccettabili», si legge in una nota diffusa congiuntamente al Consiglio comunale e alle forze dell’ordine. Durante la sera non sono mancati scontri con la polizia in assetto antisommossa, durati fino all’alba.

India

EPA/PIYAL ADHIKARY | Kolkata, India

L’India ha superato la scorsa notte i 500mila casi di contagio da Coronavirus. L’ultimo incremento giornaliero è stato di 18.500 nuove infezioni. Il bilancio delle vittime è invece di 15.685, con 385 nuovi decessi nell’ultima giornata. Secondo gli esperti il Paese non avrebbe ancora raggiunto il picco della pandemia e entro la fine di luglio l’India dovrebbe superare un milione di contagi.

Iran

EPA/ABEDIN TAHERKENAREH|Teheran, Iran

Più di 2.500 contagi in Iran nell’ultima giornata e 125 morti. Il bilancio dei casi è salito a 220.180 e quello dei morti a 10.364. Le persone guarite sono 180.661, mentre 2.928 sono in condizioni critiche. In Iran sono stati fatti oltre 1,5 milioni di test. Sei province sono al momento zone rosse, mentre altre cinque sono in stato d’allerta per l’alto numero di contagi e decessi, ha aggiunto.

America Latina

Ministero della Salute brasiliano | L’andamento dei casi di Coronavirus dall’inizio della pandemia

Si aggrava ancora il bilancio della pandemia in America Latina, con un aumento di 78.808 contagi nelle ultime 24 ore, per un totale di 2.357.954, mentre le vittime sono cresciute di 3.166, con 107.951 morti in tutto. È il Brasile il Paese che trascina la salita dei dati, con 990 nuovi decessi, 55.961 nel complesso, e 46.860 nuovi casi, 1.274.974 contagi in tutto. Segue il Perù con 272.364 contagi e 8.939 morti, e il Cile con 263.360 infezioni e 5.068 decessi.

Afghanistan

EPA/JALIL REZAYEE|Herat, Afghanistan

Nella capitale afgana Kabul sono stati sospesi i test sul Coronavirus a causa di un problema nei laboratori. L’Afghanistan ha così registrato il più basso numero di infezioni dall’inizio dell’emergenza. Intanto il numero di vittime confermate ha superato quota 700, ma per gli esperti il bilancio sarebbe molto più alto di quanto rivelato dai dati ufficiali. Nelle ultime 24 ore sono stati registrati 165 nuovi casi, per un totale di 30.616.

Pakistan

EPA/SHAHZAIB AKBER|Karachi, Pakistan

Oltre 3mila nuovi casi in Pakistan. Nelle ultime 24 ore il Paese ha registrato altri 74 decessi per un bilancio complessivo di 4.035. Il numero dei contagi è salito a 198.883. Le provincie più colpite sono il Sindh e il Punjab, rispettivamente con 76.318 e 72.880 casi confermati. Finora sono guarite 86.906 persone, di cui almeno 2.738 nelle ultime 24 ore. I pazienti in condizioni critiche sono 2.712.

In copertina: Los Angeles | Epa/Etienne Laurent

Leggi anche: