Coronavirus, Beppe Grillo contro i negazionisti: «Che il cielo vi fulmini». E invita il Papa a intervenire dopo le foto dell’«elevato» in fiamme – Il video

In piazza, alla manifestazione dei negazionisti a Roma, sono state bruciate le immagini del pontefice ma anche, sembra, del fondatore del Movimento 5 Stelle

«Francesco, sono l’Elevato, Grillo, mi rivolgo a te che sei il massimo degli Elevati». È un video sarcastico quello con cui il comico e fondatore del Movimento 5 Stelle, Beppe Grillo, commenta la manifestazione di ieri che ha visto riunirsi a Roma negazionisti del Coronavirus, no-vax, No 5G, sovranisti, l’estrema destra di Forza Nuova, i gilet arancioni, i complottisti di QAnon, e persino i forconi. In piazza sono state bruciate le immagini di papa Francesco, ma anche quelle di Beppe Grillo. «Hanno bruciato le nostre fotografie», dice Grillo sotto l’ombrellone, evidentemente in spiaggia, in un post dal titolo «Che il cielo vi fulmini».


«Ora finché bruciano la tua, io posso anche capire i contrasti religiosi… Ma che brucino la mia… Tu dovresti intervenire drasticamente dicendo che non si bruciano le fotografie dell’Elevato Grillo, perché l’Elevato Grillo ha creato solo benessere, comicità, amore verso il prossimo. Quindi cerca di intervenire. E te lo chiedo anche come francescano, dato che il movimento è nato il giorno di San Francesco. Se non vuoi intervenire tu, fai intervenire l’Elevato degli Elevati: che possa punire queste azioni sgradevoli».

In copertina: foto e video beppegrillo.it

Leggi anche: