Focolaio alla Casa Bianca, un alto funzionario della sicurezza di Trump è positivo (e grave) da un mese

Bailey si sarebbe ammalato prima dell’evento al Rose Garden del 26 settembre

La Casa Bianca fa i conti con il Coronavirus già da settembre. Secondo quanto rivelato da Bloomerg, un alto funzionario della sicurezza della Casa Bianca, Crede Bailey, è ricoverato in ospedale da settembre a causa della Covid-19. Stando alle indiscrezioni rivelate da 4 persone che hanno familiarità con le sue condizioni, Bailey sarebbe in gravi condizioni. L’amministrazione di Donald Trump, scrivono su Bloomberg, non avrebbe divulgato pubblicamente la notizia. Tanto che uno dei portavoce della Casa Bianca, responsabile dell’ufficio di sicurezza, si è rifiutato di commentare la notizia.


Il funzionario si sarebbe ammalato addirittura prima dell'”evento diffusore” al Rose Garden del 26 settembre – collegato a più di una dozzina di casi di contagio, tra cui Trump e la first lady Melania– organizzato dal presidente per annunciare la scelta di Amy Coney Barrett alla Corte Suprema. Bailey non è un nome molto noto alla stampa: l’unico evento che di interesse mediatico che l’ha coinvolto è stata la controversia, nel 2019, sulle autorizzazioni di sicurezza concesse sotto pressione alla figlia del presidente, Ivanka Trump, e al genero Jared Kushner.

Leggi anche: