Terrorismo, in Francia massima allerta attentati. Macron impone un giro di vite sugli ambienti islamisti

Nel mirino delle autorità francesi, moschee e associazioni sospettate di favorire idee integraliste. Intanto, cresce l’islamofobia. Domenica una donna con il velo è stata pugnalata nel centro di Parigi

Cresce la tensione in Francia dopo la decapitazione dell’insegnante che aveva mostrato in classe le caricature di Maometto. Nel Paese, fanno sapere delle fonti all’Ansa, «già da alcuni giorni c’è la massima allerta per eventuali attentati». In particolare, si teme possano essere nel mirino di terroristi «gli aeroporti e le istituzioni francesi». Proprio nel pomeriggio, alla stazione di Lione, è stato diramato un allarme bomba dopo che una donna che trasportava più borse ha minacciato di farle saltare in aria e ha gridato ad alta voce «Allah-u-Akbar». La donna è stata immediatamente isolata dalle autorità e nelle borse non è stato trovato nessun esplosivo.


Tuttavia, se attacchi con dei «commando stile militare» come nel 2015 sembrano difficili da riproporre oggi, la Francia teme un’escalation. Due settimane fa il presidente francese Emmanuel Macron ha svelato il piano di cinque punti, denominato “i cinque pilastri”, contro la diffusione dell’Islam estremista in Francia. Nelle ultime settimane le autorità francesi hanno portato avanti un giro di vite contro ambienti islamisti, moschee e associazioni sospettate di favorire idee integraliste.

Intanto, cresce anche l’islamofobia. Domenica una donna con il velo è stata pugnalata nel centro di Parigi. Gli assalitori, due uomini, sono stati arrestati. La donna, che ha ricevuto sei pugnalate, si trova ricoverata in ospedale. Secondo le autorità, si tratterebbe di un attacco a sfonda razzista dopo che i testimoni hanno raccontato che gli uomini hanno assalito la donna urlando «sporchi arabi, questa non è la vostra casa».

Leggi anche: