Comunali, Calenda presenta la campagna elettorale per Roma: «Convinto di andare al ballottaggio e diventare sindaco» – Il video

Il candidato di Azione: «Città ridotta a brandelli per colpa di destra e sinistra, ma si può cambiare. Non servono poteri speciali per rifiuti o metro: ci vuole capacità di gestione»

«Ne sono convinto: credo fortemente di andare al ballottaggio e di diventare conseguentemente sindaco». Esordisce così il candidato sindaco della Capitale Carlo Calenda. Il leader di Azione ha presentato oggi nella sede del partito di corso Vittorio la campagna elettorale che accompagnerà la sua corsa al Campidoglio. «Nella lista “Faro” verranno inserite candidate e candidati competenti e oneste», ha dichiarato l’ex-ministro durante la conferenza stampa. Secondo il candidato sindaco, la condizione complicata di Roma, «città ridotta a brandelli», può esser risolta attraverso «un lavoro complesso per il quale è stato presentato un programma di 5 anni fatto di numeri e nato confrontando 60 quartieri anche perché prima di avere la legge costituzionale su Roma ci vorranno anni, ma non servono poteri speciali per rifiuti o metro: ci vuole capacità di gestione». Il candidato di Azione ha poi concluso: «Sicuramente non si può difendere la Raggi come intenderebbe fare il Pd in caso di ballottaggio».


Video: Ansa


Leggi anche: