Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Mosca, Medvedev sarcastico sulle dimissioni di Draghi: «Dopo Johnson, via anche lui: chi sarà il prossimo?»

Un’altra provocazione dall’ex presidente russo contro i governi occidentali, arrivata dopo la notizia della crisi italiana

Arriva il commento sarcastico di Dmitri Medvedev, ex presidente russo e attuale vice presidente del Consiglio di Sicurezza di Mosca. Il russo ha postato un collage di foto in successione di Boris Johnson e Mario Draghi, seguiti da una figura in nero con il punto interrogativo. Come a a significare: «Chi sarà il prossimo?». Il riferimento è ai leader occidentali di Paesi considerati «ostili» da Mosca che stanno lasciano la guida dei loro rispettivi governi. Già nei giorni scorsi Medvedev si era espresso ironicamente dopo le dimissioni del premier britannico dalla guida dei Tory e, a breve, dal suo ruolo di primo ministro. Sempre su Telegram aveva scritto: «I migliori amici dell’Ucraina se ne vanno. La Vittoria è in pericolo! Il primo è andat».


Continua a leggere su Open


Leggi anche: