Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Nuova vita per Eriksen: ufficiale il trasferimento al Manchester United

Dopo aver rischiato la vita all’Europeo ed essere tornato in campo con la maglia del Brentford, il danese è pronto a tornare al grande calcio con i Red Devils

Il ritorno al calcio giocato di Cristian Eriksen aggiunge un’ulteriore tassello alla rinascita sportiva del centrocampista danese. Il danese ha raggiunto un accordo triennale con il Manchester United. Il centrocampista si trasferisce alla corte dei Red Devils dopo la fine del contratto con il Brentford avvenuta lo scorso 30 giugno. Eriksen infatti era tornato a giocare in Premier League proprio grazie al club britannico, che ad inizio 2022 gli aveva offerto 4 mesi di contratto per ricominciare a calcare il terreno di gioco. Un ritorno alla vita, dopo aver rischiato la morte in campo agli ultimi Europei, culminata a marzo con il ritorno al gol proprio nello stadio dove aveva subito il malore con la maglia della Nazionale.


La grande paura a Euro 2020

EPA/Martin Meissner | Christian Eriksen soccorso in campo durante la gara di Euro 2020 Danimarca-Finlandia, Copenaghen, Danimarca, 12 giugno 2021

La grande paura lo scorso anno, durante la gara di Euro 2020 Danimarca-Finlandia, quando Eriksen si accasciò improvvisamente a terra perdendo i sensi. I soccorsi dei paramedici, il muro protettivo dei compagni di squadra capitanati da Kjaer e i cori di sostegno di uno stadio impaurito. Minuti lunghissimi che fecero pensare alla tragedia. Gli esami dei giorni successivi confermarono la diagnosi di un arresto cardiaco improvviso. Il calciatore si riprese e gli fu impiantato un defibrillatore cardiaco. La speranza di rivederlo in campo furono subito poche, soprattutto con la maglia dell’Inter, visti i rigidi protocolli cardiaci della Serie A.

Nonostante la vicinanza del club nerazzurro si arrivò alla rescissione proprio a causa del defibrillatore, inaccettabile per i protocolli di medicina sportiva professionistica italiana . Da lì però Eriksen non si è perso d’animo, tornando in campo con la propria Nazionale e lavorando per strappare una nuova opportunità. La Premier League e il Brentford gliel’hanno regalata. E lui ha risposto da campione, con 11 presenze, 1 gol e 4 assist nei pochi mesi britannici. Un ritorno al calcio giocato che non è passato inosservato e ha convinto il Manchester United e l’allenatore ten Haag a puntare nuovamente sul campione ritrovato.

Continua a leggere su Open

Leggi anche: