Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

La Lazio attacca Sky: il Dybala day la pietra dello scandalo

I biancocelesti non hanno gradito i cori dei romanisti mandati in onda dall’emittente satellitare

A Roma non tutti sembrano aver gradito il Dybala-day. Soprattutto a Formello. La pietra dello scandalo sembra essere stata la troppa esuberanza dei tifosi giallorossi che, tra i cori per la Joya e il ricordo del successo in Conference League, si sono lasciati andare anche ad alcuni sfottò rivolti alla Lazio. I cori rivolti ai rivali biancocelesti sono finiti nel collegamento con l’inviato dell’emittente satellitare Sky Sport e, ovviamente, sono stati ascoltati anche da chi stava assistendo alla presentazione del colpo del calciomercato giallorosso. L’episodio ha mandato su tutte le furie la società biancoceleste che, prontamente, ha subito diramato un comunicato per condannare l’accaduto invocando rispetto per il club del presidente Claudio Lotito. A suscitare l’ira della Lazio, in particolare, è stato il commento della conduttrice del tg sportivo che, al rientro in studio, ha dichiarato: «Mi stavo gustando anche un po’ di cori».


La nota

Questo il comunicato emesso dalla Lazio:


Può succedere che, durante una diretta televisiva, finisca in onda un coro offensivo come quello riservato da alcuni tifosi romanisti alla Lazio durante la presentazione di Dybala. Non può invece succedere che a quel coro si dia evidenza con ironie da studio del tutto inappropriate. Ci aspettiamo da Sky e dalla diretta interessata, Sara Benci, le scuse ai tifosi della Lazio: se proprio non si riesce ad essere imparziali, come dimostrano diversi episodi negli anni, si può e si deve almeno avere rispetto per i tifosi e gli abbonati biancocelesti.

Continua a leggere su Open

Leggi anche: