Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Lazio, colpo giovane per Sarri: è fatta per l’ex Roma Cancellieri

Colpo a sorpresa dei biancocelesti: trovato l’accordo per il classe 2002 in arrivo dall’Hellas Verona

La Lazio ha chiuso l’acquisto di Matteo Cancellieri, ala classe 2002 di proprietà del Verona. Sono stati definiti anche gli ultimi dettagli per chiudere un’operazione lampo condotta sotto traccia dal ds Tare che regalerà a Maurizio Sarri il ‘vice Pedro‘, con prospettiva da titolare fin da subito. Prestito con obbligo di riscatto la formula dell’operazione e otto milioni di euro circa l’investimento, che andrà ad occupare una casella importante all’interno della rosa – negli ultimi tempi rimasta scoperta. Un profilo quello di Cancellieri giovane e di prospettiva sulla fascia destra, capace anche di aiutare il capitano della Lazio Immobile in termini di gol e di alternanza, in una stagione pesante con il doppio impegno Serie A – Europa League. Giovedì mattina le visite mediche per il secondo acquisto della Lazio in questa sessione di calciomercato dopo il centrocampista Marcos Antonio.


“Azzurrino” di Mancini ed ex Roma

Il calciomercato è destinato a regalare a Cancellieri un futuro diametralmente opposto rispetto a quello che si sarebbe aspettato soltanto due anni fa. Il ragazzo del 2002 infatti è nato calcisticamente con i colori giallorossi addosso essendo cresciuto nel settore giovanile della Roma, che lo ha plasmato rendendolo un calciatore appetibile per diversi club di Serie A. Ed è proprio nella Primavera di Alberto De Rossi che si è fatto notare, convincendo l’Hellas Verona a chiedere di inserire il suo cartellino come contropartita nell’affare che ha portato Kumbulla.


Le ottime impressioni del presidente Setti sono state confermate anche dal Ct Roberto Mancini che, dopo averlo visto in azione durante l’ultima stagione e con l’Under 21 di Nicolato, ha iniziato a fargli respirare l’aria della Nazionale nonostante la giovane età. L’esordio con i grandi è arrivato il 4 giugno scorso, a 5′ dalla fine della gara di Nations League pareggiata 1-1 con la Germania.

Un’emozione che resterà impressa per sempre nella memoria di Cancellieri: «E’ stato tutto un po’ surreale, è partito tutto dallo stage e da lì sono stato confermato, quindi c’è stato l’esordio, un’emozione assurda – le sue parole al termine della partita – Ho realizzato il sogno di ogni ragazzo. E’ stato il mio primo anno in serie A, ho fatto 11 anni di giovanili alla Roma, quindi sono soddisfatto di quello che sono riuscito a fare e di come sono legato alla squadra e ai tifosi. Spero di giocare sempre di più l’anno prossimo». Quello che Cancellieri ancora non sapeva, è proverà a giocarsi le sue chance con la maglia della Lazio.

Continua a leggere su Open

Leggi anche: