Rai ha tutto pronto per Sanremo: conduttori, cantanti e ospiti. Ma non è riuscita a trovare gli steward e gli addetti alla sicurezza

Nella prima metà di gennaio sono andate infatti deserte entrambe le procedure lanciate dall’emittente

Ci sono tutti i conduttori, i cantanti e anche gli ospiti degli eventi collaterali. La Rai ha quasi tutto pronto per il 73° Festival della canzone italiana che si svolgerà come sempre al teatro Ariston di Sanremo dal 7 all’11 febbraio 2023. Quasi, perché un problemino non da poco è nato con gli steward necessari a controllare l’ordinato ingresso e l’uscita da tutti i luoghi del Festival, e con i vigilantes che debbono garantire la sicurezza. Nella prima metà di gennaio sono andate infatti deserte entrambe le procedure lanciate dalla Rai per Sanremo 2023. Per gli steward era stato proposto un contratto di 22 giorni di importo massimo complessivo di 123.978,50 euro. Per fare in fretta sono state convocate cinque aziende che avevano già lavorato con la tv di Stato: S&P Security & Project srl; Tresse Srl; Vivaevents Srl; Sec. Pro. Consulting snc di Gallo Cristian e Giovinazzo Vanessa e la Sasso & Gobbi Srl. La cifra deve essere apparsa a tutti troppo bassa per quell’impegno e alla fine nella sezione trasparenza del suo sito la Rai ha dovuto scrivere laconicamente: «Aggiudicatario: nessuna offerta pervenuta».


Non è andata meglio con la consultazione di aziende per il «servizio di vigilanza armata e di controllo degli accessi da espletarsi in occasione del Festival di Sanremo 2023». Qui l’importo proposto era 100.950 euro più Iva e sono state convocate alla procedura cinque aziende già presenti nell’albo dei fornitori Rai: Secpro Consulting snc; SKP Vigilanza srl; S.T.S. Soluzione tecnologiche per la sicurezza srl; Worsp Security Group srlu e Vigili dell’ordine srl. Nessuno si è scaldato per l’offerta, e la Rai non ha potuto fare altro che prendere atto e dichiarare «deserta la procedura medesima per assenza di offerte». A questo punto la Rai non ha altra scelta che procedere in emergenza e puntare su un singolo fornitore alzando il prezzo della prestazione, perché di steward e vigilanti al Festival non si può proprio fare a meno. Chissà se alla fine la tv di Stato non dovrà andare a bussare alla porta di Ivano Monzani, lo steward che nel 2022 è diventato virale dopo un video di TikTok che ne riprendeva la mimica facciale durante l’esibizione del rapper Paky al concerto Love Mi organizzato da Fedez e J-Ax in piazza del Duomo a Milano.


Nessun problema invece con la procedura negoziata per il noleggio auto e minivan con autista: la gara valeva 205.700 euro e se l’è aggiudicata la Limolane srl con un ribasso del 28,75%. Nel prezzo sono compresi 40 passaggi in auto fra l’aeroporto di Genova e Sanremo e viceversa al costo di 350 euro a tratta e altri 40 nella stessa direzione in monovolume al prezzo di 400 euro a viaggio. Costano un po’ meno i viaggi fra Sanremo e l’aeroporto di Nizza: previsti 80 in auto per 220 euro l’uno e 50 in monovolume a 370 euro l’uno. Solo sei invece i viaggi Milano/Sanremo in auto al costo di 450 euro l’uno e sei sulla stessa tratta in monovolume al costo di 500 euro l’uno.

Lo speciale Sanremo 2023

I testi delle canzoni

Anna OxaSali (Canto dell’anima) | Ariete – Mare di guai | Colla Zio – Non mi va | Coma_Cose – L’addio | I Cugini di Campagna – Lettera 22 | ElodieDue | Gianluca Grignani – Quando ti manca il fiato | gIANMARIA – Mostro | Leo Gassmann – Terzo cuore | Mara Sattei – Duemilaminuti | Marco Mengoni – Due vite | Mr. Rain – Supereroi | Olly – Polvere | Ultimo – Alba

Continua a leggere su Open

Leggi anche: