Manuel Bortuzzo, la rinascita dopo la sparatoria: torna a nuotare, una forza della natura – Il video

E poi, rivolgendosi ai campioni Gabriele Detti e Gregorio Paltrinieri, scrive: «Vi sfido in un 50 stile, quando volete»

E chi lo ferma più: Manuel Bortuzzo va dritto come un treno. Oggi, infatti, è tornato ad allenarsi in piscina, come mostra l’ultimo video pubblicato sul suo account Instagram. Una passione, quella per il nuoto, che gli ha permesso di andare avanti col sorriso sulle labbra nonostante lo scorso febbraio sia rimasto coinvolto in una sparatoria a Roma dove ha perso l’uso delle gambe.

La sfida a Detti e Paltrinieri

Poi il giovane nuotatore (la cui storia diventerà un film diretto da Raoul Bova) ha lanciato una sfida a Gabriele Detti e Gregorio Paltrinieri, campioni di nuoto a livello mondiale. «Vi sfido in un 50 stile, quando volete» ha scritto su Instagram. «Oggi si è deciso di fare sul serio» è, invece, il commento di papà Franco che gli è sempre stato vicino in questa difficile battaglia (che ha già vinto).

Il processo

Intanto continua il processo a carico di Lorenzo Marinelli e Daniel Bazzano, i due giovani di Acilia che, secondo l’accusa, sarebbero i responsabili del ferimento di Manuel Bortuzzo. I due hanno scelto il rito abbreviato così da avere uno sconto della pena, qualora venissero riconosciuti colpevoli. Lunedì 8 luglio la prima udienza. Ma Manuel, lo ha sempre detto, non prova rancore: non vuole saperne di chi lo ha privato delle sue gambe. Ora guarda dritto e sogna le Olimpiadi.

Leggi anche: