Brooklyn, sparatoria in un parco: «1 morto e 11 feriti». Colpito anche un bambino

Due uomini a volto scoperto avrebbero aperto il fuoco sulla folla. Alcuni feriti sono gravissimi

Almeno una persona è morta e altre 11 sono rimaste ferite, alcune in modo molto grave, durante una sparatoria avvenuta a un evento pubblico in un parco di Brooklyn, nel quartiere di Brownsville, poco prima delle 23 locali della scorsa notte. Tra le persone ferite ci sarebbe un bambino.

Secondo quanto riferito da un portavoce della polizia, un giovane di 38 anni è morto dopo essere stato colpito alla testa dai proiettili mentre si trovava nel parco a est di Brooklyn, nel quartiere di Brownsville.

È ignota la dinamica della tragedia sulla quale stanno indagando gli inquirenti. «Toglieremo le armi dalle nostre strade», ha twittato il sindaco di New York Bill de Blasio.

A sparare sarebbero stati due uomini a volto scoperto. Gli assassini sarebbero riusciti a introdursi alla festa, l’Old Timers Day, nonostante l’evento fosse presidiato da un centinaio di poliziotti. Ora è in atto una vera e propria caccia all’uomo.

Al momento non sono stati effettuati arresti e gli inquirenti non hanno fornito ulteriori dettagli. L’Old Timers Day è un evento di due giorni con concerti ed esibizioni al quale partecipano ogni anno migliaia di cittadini da ogni angolo del Paese. La festa, riferiscono i media locali, al momento della sparatoria, era giunta al termine e i partecipanti stavano lasciando il parco.

Brownsville è un quartiere che da anni lotta con la violenza provocata dalle armi anche se le strade di New York sono molto più sicure oggi rispetto a tanti anni fa.

Leggi anche: