Fico e la “lezione” a Salvini: «Solo i presidenti convocano le Camere»

Il presidente della Camera dei deputati ricorda a Matteo Salvini che non sta a lui decidere i tempi della crisi di governo

Matteo Salvini, dalle spiagge, in piena campagna elettorale, continua a fare pressioni per accelerare il voto, prima quello alla mozione di sfiducia a Giuseppe Conte, da cui dipende anche l’appuntamento elettorale.

Dall’altro lato, gli ormai ex alleati grillini, cercano di prendere tempo: «Prima il taglio dei parlamentari, poi il voto». E qui si inserisce Roberto Fico che ricorda al vicepremier leghista che «solo i presidenti convocano le Camere».

«La programmazione dei lavori dell’Aula si stabilisce all’interno di una riunione chiamata conferenza dei capigruppo e in nessun altro luogo. Il Presidente della Repubblica è il solo che può sciogliere le Camere e convocare le elezioni anticipate, nessun altro. Durante le crisi di governo la Costituzione attribuisce infatti poteri estremamente chiari al Presidente della Repubblica», scrive Fico su Facebook.

Dunque come già aveva detto Giuseppe Conte nel giorno in cui è scoppiata la crisi: «Non sta al ministro dell’Interno decidere i tempi di una crisi politica». Una lezione che evidentemente non piace a Salvini.

Leggi anche: