Ocean Viking, 218 migranti a bordo e un altro barchino in difficoltà. I numeri di Alarm Phone degli ultimi due mesi

Nelle ultime 8 settimane, Alarm Phone è stata coinvolta in 62 casi di soccorso nel Mediterraneo: in tutto, gli episodi hanno riguardato circa 2.450 migranti

È di queste ore la notizia arrivata da Alarm Phone di circa 80 migranti che si trovano in pericolo su un gommone nella zona Sar maltese. L’agenzia è «in contatto da diverse ore» con l’imbarcazione e «Malta è stata più volte aggiornata» sulla situazione, ma per il momento non ci sono novità.

Intanto, tra il 19 e il 20 settembre, la nave Ong Ocean Viking ha salvato 36 migranti che si trovavano su un barchino di legno in acque internazionali. Come riferisce su Twitter Medici Senza Frontiere, che gestisce la nave insieme a Sos Méditerranée: «Questa ultima operazione è stata coordinata dalle autorità marittime maltesi e porta a 218 il numero totale di superstiti a bordo della Ocean Viking in questo momento».

La nave Ocean Viking è tornata in mare lunedì scorso, dopo aver portato sulle coste di Lampedusa 82 migranti, che verranno redistribuiti in Germania, Francia, Portogallo e Lussemburgo. Tra i 17 e il 18 settembre ha poi soccorso altri 182 naufraghi.

Il report Alarm Phone

Come segnalato in un report, nelle ultime 8 settimane, Alarm Phone è stata coinvolta in 62 casi di soccorso nel Mediterraneo: in tutto, gli episodi hanno visto coinvolti circa 2.450 migranti. Di questi, 1.350 non sono riusciti a raggiungere l’Europa e sono stati ricondotti nei loro luoghi di partenza.

«Incessantemente, facciamo del nostro meglio per accompagnare chi è in movimento», scrivono dall’agenzia. «Dedichiamo ancora una volta il nostro lavoro a coloro che hanno perso la vita mentre cercavano di raggiungere un luogo di protezione e libertà. Non li dimenticheremo mai e manterremo viva la loro memoria in ogni momento della nostra lotta contro il violento regime di frontiera europeo».

Leggi anche