Coronavirus, il cinema sfida la psicosi: il film con Elio Germano arriva nelle sale. «Bisogna ripartire dalla cultura»

Il lungometraggio è valso all’attore l’Orso d’argento alla Berlinale

Il mondo del cinema si fa coraggio e sfida la psicosi di massa frutto dell’epidemia da Coronavirus che nell’ultimo mese sta investendo il mondo intero. E per tranquillizzare gli animi italiani, scombussolati da un’emergenza sanitaria sempre più allarmante, la produzione di Volevo nascondermi ha deciso che si andrà in scena comunque, anche a costo di registrare meno presenze in sala.

Il film di Giorgio Diritti sul pittore Antonio Ligabue la cui interpretazione è valsa a Elio Germano l’Orso d’argento al festival di Berlino, approderà nelle sale il 4 marzo, nonostante la sua data ufficiale d’uscita fosse il 26 febbraio, poi diventata “a data da destinarsi”.

Così hanno deciso i produttori Palomar e Rai Cinema e la distribuzione 01 Distribution «fiduciosi che lo straordinario successo italiano ottenuto al Festival di Berlino aiuterà i cinema e la cultura a ripartire».

Il parere degli esperti:

Leggi anche: