Coronavirus, Azzolina: «Si andrà verso la proroga della chiusura delle scuole»

«Non è possibile indicare una data di riapertura per il momento», dice la ministra della Scuola che poi aggiunge: «Solo quando avremo la certezza di assoluta sicurezza»

Se ne parla già da qualche tempo ma questa volta Lucia Azzolina lo dice fuori dai denti. «Non è possibile dare una data per la riapertura delle scuole», dice la ministra. «Penso si andrà nella direzione che ha detto il presidente Conte di prorogare la data del 3 aprile ma in questi giorni invito tutti alla massima responsabilità». Stando alle parole della ministra dell’Istruzione, rilasciate a Sky Tg24 tutto dipende dall’evoluzione di questi giorni, dallo scenario epidemiologico dell’emergenza Coronavirus. «Riapriremo le scuole solo quando avremo la certezza di assoluta sicurezza».


Quanto all’esame di maturità, «sicuramente – ha fatto sapere la ministra – verranno prese misure per gli studenti che devono farla. Le misure dipendono da quanto ancora rimarranno chiuse le scuole». Tra gli scenari possibili, la ministra ha detto di aver ricevuto delle proposte dalle consulte e dal forum degli studenti che sta valutando. «Gli studenti mostrano grande maturità, li terrò in seria considerazione». E ha aggiunto: «Saranno comunque esami seri ma che dovranno tenere presenti il momento difficilissimo che gli studenti stanno attraversando».

Infine, ha fatto un veloce sulla eventuale proroga dell’anno scolastico: «Dipende da come va la didattica a distanza: se funzionerà non abbiamo motivo di allungare l’anno scolastico; sarebbe offendere chi sta facendo tanto in queste settimane, tra l’altro ricompattando la comunità scolastica»

Il parere degli esperti:

Leggi anche: