Coronavirus, nel weekend di Pasqua controllate quasi mezzo milione di persone: 26mila sanzioni (il 5%) e 276 denunce

Milano è linea con l’andamento nazionale: su 10.319 persone controllate sono stati multati in 487


Quasi mezzo milione di controlli (494.282) cominciati coi posti blocco in entrata e in uscita dalle grandi città già da venerdì, per contenere il contagio da Coronavirus ed evitare spostamenti anomali verso località balneari o seconde case durante il fine settimana di Pasqua. Dai dati diffusi dal Viminale, nel complesso tra sabato e domenica sono state controllate 494.282 persone, 26.270 le sanzioni, 276 denunce tra false dichiarazione e violazione della quarantena. Dunque le sanzioni corrispondono al 5% del totale delle persone controllate.

Nel dettaglio, sabato 11 aprile sono state controllate 280.717 persone: di queste, 12.514 sono state sanzionate. Invece sono 157 le persone denunciate. Nella domenica di Pasqua, 12 aprile, sono stati sottoposti a controllo 213.565 cittadini, 13.756 dei quali sono stati sanzionati. Sono stati poi 119 i denunciati. Sono invece 150.366 gli esercizi commerciali controllati. A 25 di loro è stata imposta la chiusura.

Milano

Controlli a tappeto per Milano che ieri, in occasione della Pasqua, ne ha registrati 10.319 e 487 multe. Sono stati anche controllati 1.704 esercizi commerciali e nessun titolare è stato denunciato. In totale, dunque, ci sono stati circa 12 mila controlli nel capoluogo lombardo. Milano è in linea con l’andamento nazionale. Secondo i controlli della Polizia locale, i cittadini che sono fuori casa senza un valido motivo sono il 5%. Il comandante, Marco Ciacci, ha spiegato che «della gente in giro effettivamente c’è, ma i controlli dimostrano che le persone che fermiamo sono quasi tutte in regola, la percentuale di gente che non è in regola è veramente bassa, quasi il 5%. Sono persone autorizzate per lavoro ed altre esigenze, principalmente lavoro, che si muovono per dare servizi alla città».

Genova

Genova ha invece registrato, nello stesso giorno, 2.665 controlli. A violare il divieto di movimento, sono stati in 102, il 3,8% è stato multato. Sono state controllate anche 11 attività commerciali: la loro apertura era prevista dal decreto.

Palermo

Sono state 200 le sanzioni, a Palermo, fatte dai carabinieri. Dieci famiglie sono state multate mentre stavano tentando di raggiungere amici o parenti in altre zone della provincia di Palermo. A parte la grigliata sui tetti dei palazzi di piazzale Ignazio Calona, è stata interrotta un’altra grigliata in strada nel quartiere Arenella. Due automobilisti hanno cercato di forzare il posto di blocco in via Ernesto Basile e in viale Regione Siciliana. Per loro, oltre la multa, è stato disposto anche il sequestro della macchina. A Mondello, la polizia ha sorpreso un uomo in spiaggia per la seconda volta in due giorni mentre era disteso al sole. In tutto, si contano quattro arresti, due dei quali riguardano la fuga dagli arresti domiciliari.

Il parere degli esperti:

Leggi anche: