Coronavirus, la Lombardia invia un Sms per scaricare “AllertaLOM”: l’app per tracciare il contagio nella Regione

Il vicepresidente della Regione, Fabrizio Sala, ha spiegato che le compagnie telefoniche sono state autorizzate dalla Protezione civile con un’ordinanza per motivi di emergenza

L’applicazione era stata lanciata qualche giorno fa, ma ora la Lombardia invita i cittadini a scaricarla con un Sms inviato direttamente sul telefonino degli abitanti. «Scarica l’app AllertaLom e compila ogni giorno il questionario anonimo sul tuo stato di salute», scrive la Regione nel messaggio. L’obiettivo è «aiutare a tracciare la mappa del contagio» del Coronavirus.


Il vicepresidente della Regione, Fabrizio Sala, ha spiegato che le compagnie telefoniche sono state autorizzate dalla Protezione civile con un’ordinanza per motivi di emergenza. I dati vengono raccolti in forma anonima e Sala assicura che l’applicazione serve solamente per «individuare il numero dei veri contagiati e i quartieri in cui si sta diffondendo di più il virus».

L’app prevede una serie di domande: informazioni personali come sesso ed età, informazioni sulla propria attività (se si lavora o meno in smartworking), e alcune informazioni sulla sintomatologia (tra le domande: “hai tosse?”, “avverti senso di stanchezza?”, “hai avuto qualche forma di raffreddore nelle ultime settimane?”).

Intanto il governo continua a lavorare a un’app nazionale. Proprio stasera, 16 aprile, il commissario Domenico Arcuri ha detto al Tg1: «L’applicazione sul “contact tracing” sarà un pilastro della fase successiva dell’emergenza. Stiamo lavorando con il ministero per l’Innovazione e la Presidenza del Consiglio per cominciare la sperimentazione, che contiamo possa essere avviata in alcune regioni pilota, per poi estenderla. Speriamo in una massiccia adesione volontaria dei cittadini». Anche nel campo della tecnologia Lombardia e Roma sembrano percorrere, dunque, due binari paralleli.

Il parere degli esperti:

Leggi anche: