Conte agli studenti: «Didattica a distanza scelta non facile, confidiamo che duri solo qualche settimana» – Il video

Il presidente del Consiglio ha definito «molto preoccupante» la curva del contagio. I malumori di Zaia: «Il governo riveda il Dpcm»

Giuseppe Conte chiede agli studenti pazienza sulla didattica a distanza: «Credetemi, è stata una decisione non facile. Abbiamo lavorato tanto per la didattica in presenza, oggi dobbiamo integrare con la didattica a distanza perché la curva del contagio è diventata davvero molto preoccupante. Ma contiamo di farlo solo per qualche settimana, il tempo per riportare la curva sotto controllo». E sempre sulla Dad, oggi si registrano le parole del governatore del Veneto Luca Zaia, che – invitando il governo a «rivedere» il nuovo Dpcm – ha detto: «Avevo pronta un’ordinanza in cui c’era scritto il 50% di didattica a distanza, ma oggi firmo un’ordinanza per la chiusura al 75%, non ho alternative, ma non ce l’ha nessuno dei miei colleghi».


L’intervento del premier Conte è andato in scena nel corso di un collegamento in video conferenza alla cerimonia in onore di Willy Monteiro Duarte organizzata dall’Istituto tecnico industriale “Michele Maria Milano” di Polistena, in provincia di Reggio Calabria. A proposito dell’omicidio del 21enne di Colleferro, Conte ha detto: «Per evitare che si ripeta un caso come quello di Willy dobbiamo fare tutti uno sforzo quotidiano. Martin Luther King diceva che a spaventare non è la violenza dei cattivi, ma l’indifferenza dei buoni. Noi dobbiamo scardinare la violenza, fare in modo che non risulti attrattiva. E il modo migliore è studiare, solo adeguati strumenti culturali prevengono l’attrattività della violenza».

Video: Giuseppe Conte / Facebook

Leggi anche: