Visite ad amici e parenti a Natale, l’ultimo chiarimento dal governo: «Si torna a casa entro le 22: nessuna eccezione al coprifuoco nei giorni di festa»

di Giovanni Ruggiero

A fronte delle richieste di chiarimenti sulle nuove regole scattate nei giorni di festa, arriva un’altro chiarimento da palazzo Chigi per chi farà visita a parenti e amici

A poche ore dal cenone della vigilia di Natale, da Palazzo Chigi arriva un ulteriore chiarimento nelle Faq sulle regole da seguire per chi andrà a far visita a parenti e amici. Le misure previste dal decreto Natale per la notte tra il 24 e 25 dicembre non prevedono deroghe sul coprifuoco, che resta fissato dalle 22 alle 5 del mattino quando è in vigore la zona rossa. Fino alle 7 invece il primo dell’anno. Per questo, spiegano dal governo, il rientro a casa deve sempre avvenire prima delle 22. I motivi che giustificano gli spostamenti una volta in vigore il coprifuoco restano quindi invariati e prevedono quelli per lavoro, necessità e salute, da dichiarare con il solito modulo di autodichiarazione.


Da sapere:

Leggi anche:

Giovanni Ruggiero