Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Quirinale, Sgarbi rilancia: «Berlusconi non sarà presidente ma ha già vinto, sta benissimo: a breve dirà cosa farà»

Il deputato del Misto è certo: «Se Berlusconi indicherà Draghi, il premier sarà eletto». Ma se il Cav dovesse fare un altro nome, l’ex numero 1 della Bce non salirà al Colle

L’«operazione scoiattolo» per portare Silvio Berlusconi al Quirinale pare ormai essere archiviata. Ma Vittorio Sgarbi continua a creare scompiglio nel centrodestra a tre giorni dall’inizio delle votazioni per l’elezione del prossimo Capo dello Stato. «Berlusconi sta benissimo, il suo umore è formidabile – ha dichiarato il critico d’arte e deputato del Gruppo Misto -. Lui ha vinto, non perché diventerà presidente, ma perché la scelta è nelle sue mani». E Sgarbi, ribadisce quale sarà il ruolo del Cav in questa elezione: «Se Berlusconi indica Draghi, tutti lo seguiranno e sarà eletto». E se Berlusconi dovesse indicare un altro nome? Secondo Sgarbi questo nome potrebbe frenare, se non addirittura bloccare, l’elezione a Presidente della Repubblica del premier. Secondo Sgarbi, infatti, «se Berlusconi indicherà un altro nome, Draghi non sarà eletto, perché la destra non lo voterà più». Ed è proprio su quest’altro nome che gli alleati di centrodestra continuano a restare “sospesi”, in attesa che il Cav si pronunci. Tra questi il segretario della Lega Matteo Salvini, che domenica incontrerà a Roma il segretario del Pd Enrico Letta, mentre Fdi ha già chiarito che non sarà il Cav a decidere il nome del candidato, o della candidata, del centrodestra per il Colle. Quale sarà, dunque, il nome? Potrebbe essere la presidente del Senato, Maria Elisabetta Alberti Casellati, che nella notte ha avuto un colloquio con il ministro degli Esteri Di Maio? O Letizia Moratti? Potrebbe essere lo storico braccio destro del Cav, Gianni Letta? O ancora candidare la direttrice generale del Dis, Elisabetta Belloni? O, ancora, Pierferdinando Casini? Berlusconi potrebbe proporre il bis per il presidente Sergio Mattarella? Non si sa, il ventaglio dei nomi è assai ampio e potrebbero riservare sorprese. In qualsiasi caso, Sgarbi è certo: «A breve Berlusconi comunque dirà cosa farà».


Leggi anche: