Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

L’Ucraina trionfa all’Eurovision. Vincono i Kalush Orchestra: «L’anno prossimo saremo felici di ospitarvi». Italia al sesto posto

Al secondo posto il Regno Unito con Sam Ryder, al terzo la Spagna con Chanel. Meglio dell’Italia anche la Svezia con Cornelia Jakobs e la Serbia di Konstrakta

La Kalush Orchestra, la band che rappresenta l’Ucraina, ha vinto la 66° edizione dell’Eurovision Song Contest di Torino con il brano Stefania. Secondo i bookmaker la Kalush Orchestra è stata la formazione favorita dall’inizio del concorso. Al termine della loro esibizione durante la finalissima la band ha lanciato un appello per «salvare Mariupol», una frase che però non ha violato le linee guida dell’Eurovision. Come da regolamento, il prossimo anno l’Eurovision si farà a Kiev. I Kalush Orchestra hanno detto in conferenza stampa che aspettano questo momento: «Saremo contenti di ospitarvi il prossimo anno in un’Ucraina felice». E ora, come avevano già annunciato sono pronti per tornare in Ucraina: «Torneremo in Ucraina. È difficile pensare a cosa faremo ma sicuramente lotteremo nel modo migliore per difendere il nostro Paese, come farebbe ogni ucraino».


La sconfitta di Blanco e Mahmood

Il primo dato della classifica riguarda l’Italia: Blanco e Mahmood si sono arrivati al sesto posto. Un risultato molto al di sotto delle aspettative, visto che la coppia vincitrice del Festival di Sanremo partiva da un’ottima posizione. Prima dell’inizio dell’Eurovision, i bookmaker attribuivano all’Italia il secondo posto, con probabilità di vittoria vicine al 13 per cento. Poi il crollo, serata dopo serata, fino ad arrivare a quel 6 per cento del pomeriggio prima della finale che almeno avrebbe permesso ai due di arrivare al quarto posto. Niente da fare, alla fine l’Italia è stata superata anche dalla Serbia con la sua ipnotica In corpore sano.


La classifica finale dell’Eurovision

Ecco la classifica che segna la fine di questo Eurovision Song Contest:

  • Ucraina: Kalush Orchestra – Stefania
  • Regno Unito: Sam Ryder – Space Man
  • Spagna: Chanel – SloMo
  • Svezia: Cornelia Jakobs – Hold Me Closer
  • Serbia: Konstrakta – In Corpore Sano
  • Italia: Mahmood & Blanco – Brividi
  • Moldavia: Z. şi Zdub & A. Brothers – Trenuleţul
  • Grecia: Amanda Tenfjord – Die Together
  • Portogallo: Maro – Saudade, saudade
  • Norvegia: Subwoolfer – Give That Wolf a Banana
  • Olanda: S10 – De Diepte
  • Polonia: Ochman – River
  • Estonia: Stefan – Hope
  • Lituania: Monika Liu – Sentimentai
  • Australia: Sheldon Riley – Not the Same
  • Azerbaijan: Nadir Rustamli – Fade To Black
  • Svizzera: Marius Bear – Boys Do Cry
  • Romania: WRS – Llámame
  • Belgio: Jérémie Makiese – Miss You
  • Armenia: Rosa Linn – Snap
  • Finlandia: The Rasmus – Jezebel
  • Repubblica Ceca: We Are Domi – Lights Off
  • Islanda: Systur – Með hækkandi sól
  • Francia: Alvan & Ahez – Fulenn
  • Germania: Malik Harris – Rockstars

L’esibizione della Kalush Orchestra in finale

https://www.youtube.com/watch?v=F1fl60ypdLs

Il testo in italiano di Stefania

Madre Stefania, Stefania mia madre
Il campo è in fiore, ma i suoi capelli stanno diventando grigi
Madre, cantami la ninna nanna
Voglio sentire la tua cara parola
Mi cullava da piccola, mi dava un ritmo
E non puoi togliere la forza di volontà in me

Come l’ho presa io da lei
Penso che ne sapesse più di re Salomone
Troverò sempre la strada di casa

Anche se tutte le strade sono distrutte
Non mi sveglierebbe nemmeno se fuori ci fosse un temporale
O se c’è stata una tempesta tra lei e la nonna
Si fidava di me più di tutti gli altri
Anche quando era stanca, continuava a cullarmi
Ninna nanna, ninna nanna
Madre Stefania, Stefania mia madre
Il campo è in fiore, ma i suoi capelli stanno diventando grigi
Madre, cantami la ninna nanna
Voglio sentire la tua cara parola
Non sono più un bambino,
Ma mi tratterà sempre come tale
Non sono più un bambino
Ma continua a preoccuparsi per me, ogni volta che esco
Madre, sei ancora giovane
Se non apprezzo la tua gentilezza
Sto andando verso un vicolo cieco
Ma il mio amore per te non ha fine
Madre Stefania, Stefania mia madre
Il campo è in fiore, ma i suoi capelli stanno diventando grigi
Madre, cantami la ninna nanna
Voglio sentire la tua cara parola

Leggi anche: