Croazia, i conservatori resistono ma i consensi scendono. I populisti vanno in Parlamento

Il Paese è entrato nell’Ue nel 2013 ed è guidato dal 2016 da Andrej Plenkovic (Hdz). La soglia di sbarramento per le liste candidate è al 5%

6:30 – “L’Hdz è un vincitore relativo: abbiamo perso circa 1.000 voti”. Le parole del premier croato Andrej Plenkovic restituiscono la situazione reale del Paese all’alba delle europee. Nonostante i cristiano-democratici al Governo abbiano confermato la prima posizione, la soglia del gradimento si è dimezzata rispetto al 2014.

HDZ-EPP: 22.72%
SDP-S&D: 18.71%
HKS-ECR: 8.51%
NLMK-*: 7.89%
ŽZ-EFDD: 5.66%
AK-ALDE: 5.20%
MOST-ECR: 4.68%
NLMP-EPP: 4.41%
NHR/HSP-ENF: 4.36%
SDSS-S&D: 2.60%
HNS-ALDE: 2.61%
START-S&D: 2.02%

2:30 –Hdz scende ancora al 22,7%. Rimane in testa ma la percentuale di gradimento è quasi la metà di quella del 2014, pari al 41%. I socialdemocratici fermi al 18,7%, seguiti dalla coalizione sovranista all’8,5%. Zivi Zid si piazza al quinto posto, con il 5,66%. L’affluenza è salita di 4 punti percentuali, passando dal 25,4 del 2014 al 29,6 del 2019.

1:10 Le proiezioni sui seggi parlano di un calo delle poltrone per Hdz, che da 6 scende a 4. Si riconfermano i 4 seggi del Sdp, mentre ne guadagnano provvisoriamente uno a testa i partiti HKS (ECR), NLMK, Zivi Zid e AK (ALDE).

00:50 – Le previsioni confermano in testa i conservatori del PPE, seguiti dai socialdemocratici del S&D. Sopra al 5% anche Zivi Zid, AK (ALDE) e NLMK.

00:15 – Il partito cristiano-conservatore di governo, Hdz, stacca i socialdemocratici, rispettivamente al 23% e al 18% dei consensi. Zivi Zid supera la soglia di sbarramento e si piazza quasi al 7%. Bene anche la Coalizione di Amsterdam al 5,5%.

Ore 00:11 – Elezioni europee 2019: la Croazia ha votato oggi 26 maggio per eleggere 11 eurodeputati al Parlamento europeo. Le due maggiori formazioni, i conservatori di Unione democratica (Hdz – PPE) e il Partito Socialdemocratico (Sdp – S&D) sono i favoriti dai sondaggi, ma il bipolarismo sta perdendo consensi con l’arrivo di nuovi movimenti anti-establishment, tra cui gli alleati del Movimento 5 Stelle Živi zid.

Secondo gli ultimi exit poll, Hdz ha ottenuto il peggior risultato elettorale di sempre, attestandosi attorno a una percentuale del 23,04%. Nel 2014, il partito di Plenković aveva raggiunto il 41,42%. Anche Sdp perde punti, appena dietro a Hdz con una percentuale del 21,2%. Živi Zid dovrebbe entrare in Parlamento per la prima volta, con il 6,6%, aggiudicandosi un seggio.

Da sapere: