Germania, in calo la Cdu, exploit dei Verdi

Il partito di Angela Merkel perde cinque punti rispetto alle ultime politiche, ma è sempre i testa. Gli ambientalisti scalzano i socialdemocratici

Ore 7.30 – L’Afd diventa la prima forza politica in Sassonia (la regione di Dresda, ex DDR). I Verdi sono il quarto partito

Ore 6.30 – I risultati delle elezioni europee, considerati definitivi dal quotidiano tedesco Bild.

Ore 02.30 – Tra i giovani tedeschi fra i 18 e 29 anni i Verdi sarebbero il primo partito con il 33% staccando di 20 punti la Cdu, la Spd al 10 e l’afd al 6%, dietro Fdp e Linke.

Ore 2.00 – Chi vince e chi perde in Germania rispetto alle europee del 2014. Grafica del quotidiano Der Spiegel.

Ore 01.30 – La prima reazione ai risultati delle elezioni europee in Germania del segretario generale dell’SPD Lars Klingbeil al quotidiano Bild getta un’ombra sulla Grande coalizione: «Questo risultato elettorale non può rimanere senza conseguenze».

Ore 00.30 – Una vignetta della testa Der Spiegel che ironizza sull’arretramento elettorale della Cdu.

Ore 24.00 – L’affluenza definitiva in Germania a queste elezioni europee è stata del 61,50%, la più alta in una consultazione dall’unificazione del Paese dopo la caduta del muro di Berlino.

Ore 23.20 – L’Afd sarebbe il primo partito in Brandeburgo e in Sassonia, land della ex DDR dove si voterà in autunno.

Ore 22:50 – «Il trionfo dei verdi», titolo in uno il quotidiano conservatore tedesco Die Welt, in edicola domani domani mattina.

Ore 22:30 – Un vertice di maggioranza domani a Berlino per Cdu, Csu e Spd con la cancelliera Angela Merkel per un’analisi del voto per le elezioni europee. All’ordine del giorno, l’orientamento del governo tedesco per i prossimi negoziati sui principali posti di governo dell’Ue a Bruxelles. Il vertice, che si terrà a Berlino, sarà preceduto, in mattinata, dalle direzioni separate dei partiti che formano la coalizione.

22.15 – Le stime pubblicate dal sito ufficiale del Parlamento europeo confermano sostanzialmente i primi exit poll, ma con una Cdu più forte al
28,80% . Verdi al 20,60, socialisti al 15,50% e Afd al 10,80%.

Ore 22:05 – La Cdu, il partito di Angela Merkel, secondo i primi exit poll di queste elezioni europee diffusi alle ore 18, sarebbe in calo attestandosi sul 27,5%, ben sette punti in meno rispetto alle consultazioni di cinque anni fa e 5 punti sotto i risultati delle ultime elezioni politiche del 2017.

I socialdemocratici crollano dal 27 al 15%. Boom dei verdi che balzano al 20% e diventano secondo partito. Afd, il partito di estrema destra alleato di Matteo Salvini, sarebbe fermo al 10% scendendo di tre punti rispetto alle politiche.

Da sapere: