Gp Canada, vince Vettel, ma sul podio è secondo. E il pilota non la prende bene. Per niente – Il video

Il pilota Ferrari è stato sanzionato con 5’’ di penalità dopo un fuoripista al 48esimo giro. Terzo il ferrarista Leclerc

Gran Premio amaro per il gli amanti del cavallino rampante di Maranello. Il pilota della Ferrari Sebastian Vettel, dopo essere stato in testa durante l’intero Gran Premio del Canada e dopo aver dato filo da torcere al pilota della Mercedes Lewis Hamilton, ha tagliato il traguardo per primo. Ma non è salito sul gradino più alto del podio.

Scontro sfiorato al 48esimo giro

A metà gara, dopo che Hamilton ha recuperato il distacco dal pilota tedesco costretto alla modalità risparmio carburante, i due han dato il via a un testa a testa senza esclusione di colpi. Al 48esimo giro, Vettel ha commesso un errore, finendo sull’erba della curva 4, rientrando però subito in pista e non perdendo il controllo della vettura. 

Lewis Hamilton ha dovuto però sollevare il piede dall’acceleratore, onde evitare uno scontro tra le auto. Vettel, infine, ha sì superato il traguardo per primo, ma gli è stata applicata una penalità di 5 secondi per il fuoripista, oltre alla decurtazione di 2 punti dalla licenza per “rientro in pista non sicuro”. 

Lo sfogo di Vettel col team Ferrari

«Bisogna essere ciechi per non vedere che non avevo spazio per andare altrove. Così non è giusto!», si è sfogato il pilota Ferrari dopo essere stato messo al corrente della penalità. «Cosa avrei dovuto fare? Non avevo possibilità di fare diversamente», ha aggiunto via radio ai colleghi del team Ferrari. 

Lo scambio dei numeri d’arrivo prima della premiazione

Al termine della corsa, furibondo per la decisione della Fia, Sebastian Vettel si è rifiutato di rilasciare interviste e, prima di partecipare alla premiazione, ha scambiato i numeri d’arrivo davanti alle auto parcheggiate sull’allineamento. 

Leggi anche: