Emma difende la capitana della Sea Watch e viene insultata: «Povera cogl***» – Il video

Dopo la polemica sulla sua frase «Aprite i porti», Emma torna a prendere posizione sui temi dell’attualità. Solidarietà da parte di colleghi come Paola Turci

Emma Marrone ci riprova e viene di nuovo investita dall’odio sui social. La cantante ha difeso su Instagram la capitana della Sea Watch, pubblicando sul suo profilo il video di Open in cui Carola Rackete viene insultata nel momento in cui scende dalla nave.

«Solo una parola: Vergogna. Il fallimento totale dell’umanità. L’ignoranza che prende il sopravvento sui valori e sul rispetto di ogni essere umano. Stiamo sprofondando in un buco nero. Che amarezza», ha scritto Emma Marrone come didascalia al video.

Alcuni utenti si sono mostrati d’accordo con lei, ma non sono mancati messaggi di odio. «Ma pensa a cantare che a governare ci pensano gli altri», «Emma pensa a canta’ che ti conviene!!!!hai stufato!!!», «Ma pensa a cantare invece di rompere i coglioni… faresti più bella figura…», «Perché non te ne prendi una decida a casa tua ? Vedrai che starai benissimo!!!! Dacci un bel esempio». Sono alcuni dei commenti.


Altri utenti si sono lasciati andare a veri e propri insulti: «Cogliona, canta che ti passa», tanto che un altro utente ha fatto notare sotto lo stesso post: «Oddio ma certi commenti che leggo sono peggio dell’audio pubblicato… Emma si riferisce delle urla sessiste e misogine, e ha ragione».

Ed è proprio il post «cogliona, canta che ti passa», l’unico a cui la cantante ha deciso di rispondere personalmente: «Ciao Monica, che bella cosa non essere come te. Che bella cosa non essere te. Eh sì, meglio cogliona. Fidati».

Alcuni artisti si sono mostrati solidali con Emma Marrone, come Paola Turci, che, a sua volta, è stata vittima di insulti sui social di recente. Turci ha condiviso il post di Emma scrivendo «Quanto hai ragione, amica mia».

Non è la prima volta che Emma prende posizioni su temi dell’attualità, andando oltre la musica, e non è nemmeno la prima volta che viene presa di mira. Lo scorso febbraio, durante un concerto a Eboli, aveva urlato dal palco: «Aprite i porti».

E per questo era stata insultata dal consigliere comunale leghista Massimiliano Galli che aveva commentato: «Faresti bene ad aprire le cosce facendoti pagare». La Lega si era dissociata dal commento e aveva espulso il consigliere di Amelia.

Leggi anche: