Lampedusa: la storia di Chris, sbarcato nel 2015. «Voglio fare il professore di musica» – Il video

Chris Obehi è arrivato nell’isola tre anni fa. Ora vive a Palermo ed è un musicista, ha lanciato un crowdfunding per il suo primo disco. Canta in inglese e in siciliano stretto

Chitarra in spalla, la maglietta della ong Mediterranea Saving Humans («save the humans. Perché esistono prima le persone, delle frontiere»), 20 anni oggi e 17 nel 2015, quando a bordo di una nave umanitaria è arrivato a Lampedusa. Dalla Nigeria.

Chris Obehi oggi è un musicista, ha lanciato un crowdfunding per il suo primo disco, canta in inglese e in siciliano stretto e da grande vuole fare il professore di musica. «No, non mi ricordo che quale nave ci abbia salvati. Nè mi ricordo nulla del momento dello sbarco. Ricordo solo di aver pensato: Lampedusa? Pensavo di venire in Italia… Non so, non capivo».

Ora vive a Palermo. È tornato ancora una volta nell’isola porta d’Europa, per salire sul palco di “Lampedus’amore-Premio giornalistico internazionale Cristiana Matano”, la giornalista campana ma siciliana di adozione che si è spenta quattro anni fa e che nell’isola ha scelto di riposare. Dopo di lui, Brunori Sas e Mario Incudine. La manifestazione è stata aperta il 6 luglio da uno spettacolo di Giuseppe Cederna.

Leggi anche: