Fridays for Future, da Di Maio a Zingaretti: il governo giallorosso al fianco dei manifestanti

Il premier Giuseppe Conte, Luigi di Maio e Nicola Zingaretti hanno tutti salutato i manifestanti. E all’opposizione?

Basta guardare poche foto dei manifestanti scesi in piazza in oltre 180 città italiane per capire che di politica – intesa come partiti – ce n’era ben poca. La lotta per contrastare il cambiamento climatico non pare avere un chiaro colore politico in Italia, almeno per quanto riguarda chi decide di scendere in piazza. Del resto, il movimento Fridays For Future si è sempre definito orgogliosamente apolitico. Ma non vuol dire che l’intera classe politica italiana sia rimasta immobile difronte alle manifestazioni.

Da Beppe Sala a Di Maio

A sinistra si è mosso qualcosa. Il segretario del Partito democratico Nicola Zingaretti, che aveva dedicato la sua nomina a segretario anche a Greta Thunberg, ha condiviso un post dell’attivista svedese in cui si possono vedere le manifestazioni avvenute nella capitale, condividendo in un altro tweet un suo appello per un «un nuovo modello di sviluppo giusto e sostenibile».

Non è voluto essere da meno il sindaco Pd di Milano, Beppe Sala, che ha voluto unirsi a un corteo di studenti nel capoluogo lombardo: «Qualcuno sicuramente storcerà il naso», ha scritto su Facebook, «ma condivido la loro manifestazione, le loro motivazioni e le loro preoccupazioni».

Parole di incoraggiamento e sostegno anche dal governo. Il premier Giuseppe Conte e il ministro degli Esteri e capo politico del Movimento 5 Stelle Luigi Di Maio, al rientro dagli Stati Uniti dove hanno partecipato al summit Onu sul clima, hanno condiviso la stessa foto (seppure da inquadrature diverse) di Piazza della Repubblica, a Roma, gremita di persone, sottolineando – ed elogiando – l’impegno dei giovani.

Oggi nelle piazze di 180 città italiane sono scesi centinaia di migliaia di giovani che hanno fatto una scelta:…

Posted by Luigi Di Maio on Friday, September 27, 2019

E l’opposizione?

Per quanto riguarda l’opposizione, sui social è intervenuto sul tema Matteo Salvini che in una diretta Facebook ha ringraziato i giovani «scesi in piazza per un futuro migliore».

Sul tema è intervenuta anche Giorgia Meloni: «Bello vedere oggi in piazza migliaia di giovani battersi per il futuro del pianeta. La mia speranza è che l’amore per la terra che avete mostrato oggi in piazza non venga in alcun modo strumentalizzato o teleguidato dai grandi burattinai: per questo dovete battervi per proposte concrete, anche se politicamente scomode».

Leggi anche: