Coronavirus, Harvard chiede agli studenti di lasciare il campus in 5 giorni: «Come facciamo a tornare a casa?»

«Agli studenti è stato chiesto di uscire dai dormitori entro domenica 15 marzo» ha detto Rachael Dane, portavoce dell’università di Harvard

«Harvard ha dato agli studenti solo cinque giorni per fare le valigie, andarsene e tornare a casa. Molti non possono tornare a casa a causa dei costi e delle restrizioni di viaggio. Non hanno fornito alcuna guida», questo il grido di allarme di un giovane su Twitter subito dopo aver appreso la notizia che Harvard, una delle università più prestigiose al mondo, ha chiesto agli studenti di lasciare il campus in cinque giorni a causa dell’epidemia del Coronavirus.

Dal 23 marzo sarà tutto virtuale

«Agli studenti è stato chiesto di uscire dalle loro case e dai dormitori entro domenica 15 marzo» ha detto Rachael Dane, portavoce dell’università di Harvard, alla Cnn. Ed entro il 23 marzo sarà tutto virtuale. Infatti le attività didattiche si svolgeranno da remoto, così come avviene da giorni negli atenei italiani.

Open ha documentato, ad esempio, le lezioni a distanza del Politecnico di Milano: un docente, un computer e un’aula deserta. Dall’altra parte i suoi alunni collegati da casa.

«Non rientrate nel campus»

Agli studenti, intanto, è stato chiesto di «non rientrare nel campus» di Harvard a Cambridge dopo le vacanze di primavera per tutelare la salute di tutti. Una decisione – si legge sul sito dell’università – che «non è stata presa alla leggera».

Il presidente dell’università di Harvard, infine, ha mostrato preoccupazione per lo stress che in questi giorni stanno subendo gli studenti: «I servizi di consulenza e salute mentale di Harvard sono disponibili per aiutarvi a gestire l’ansia e lo stress. La tua salute mentale è importante tanto quanto la tua salute fisica. Per i nostri studenti so che sarà difficile lasciare gli amici e le classi. Ma lo stiamo facendo per proteggere te e gli altri membri della nostra comunità che potrebbero essere più vulnerabili. Ci vorrà tempo perché si arrivi a una soluzione, a una cura o a un vaccino».

Più di 1000 contagi negli Stati Uniti

Al momento negli Stati Uniti i contagi sono oltre 1.000, i decessi almeno 31. Tra le più colpite Washington, California e New York.

Foto in copertina: Epa | Ansa

Il parere degli esperti:

Leggi anche: