Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

No! Questa non è la foto di un paziente affetto da coronavirus!

Circola una foto di un presunto paziente Covid-19 intubato in un lettino di ospedale, ma risulterebbe del 2014

Il 9 marzo 2020 Michele Giardino, consigliere comunale di Forza Italia a Piacenza, pubblica un tweet con la foto di un uomo, in posizione prona intubato in un lettino di ospedale, per attaccare coloro che pensano a divertirsi violando le disposizioni del Governo per contrastare la diffusione del nuovo Coronavirus:

Alle teste di ca…volo che continuano a frequentare piste da sci, spiagge, birrerie, bar, pizzerie … farei firmare questa liberatoria: rinuncio a ricevere le cure del Servizio sanitario nazionale nel caso in cui dovessi contrarre il #coronavirus. Chissà che ci pensino!

Questo è uno degli interventi social dove viene riportata la fotografia. Nonostante il suo utilizzo venga fatto in buona fede per svegliare le coscienze dei più testardi, bisogna però dire che non riguarda affatto un caso di coronavirus. Diciamolo subito: se volete condividere qualcosa di vero potete proporre il servizio di Piazzapulita del 5 marzo 2020.

«Un paziente Covid-19»

Troviamo la stessa foto pubblicata in un post Facebook dell’11 marzo 2020 che ha ottenuto nel frattempo oltre 750 condivisioni. L’autrice sostiene che l’uomo ritratto sia un paziente Covid-19:

Paziente covid19+. Intubato e pronato, in rianimazione su una barella di un’ambulanza, per letti finiti. Spero di rendere l’idea.

L’origine della foto

Attraverso l’immagine condivisa dal consigliere comunale di Piacenza troviamo un riscontro grazie a Google Images:

Google riconosce l’immagine in un articolo del 2012 del sito Busnagosoccorso.it dal titolo «Trasferimento Urgente di Paziente in Grave Insufficienza Respiratoria»:

Alle ore 18.30 di sabato 21 aprile 2012 siamo stati attivati per provvedere al trasporto di un Paziente di 30 anni affetto da grave insufficienza respiratoria. Il giovane, ricoverato in provincia di Varese, era entrato in terapia intensiva pochi giorni prima per una grave forma di ipossiemia (bassi livelli di ossigeno nel sangue).

Difficile che si tratti di un paziente Covid-19, ma andiamo avanti perché rimane un dubbio.

Foto caricata nel 2014

L’URL dell’immagine riporta però un’altra data, ossia il 2014. Per scrupolo ho effettuato un secondo controllo per verificare la data di caricamento dell’immagine: «Mon, 25 Aug 2014 13:37:34 GMT».

Potrebbe trattarsi di una foto di repertorio, così come una foto recuperata del caso e riportata in un secondo momento nell’articolo del sito Busnagosoccorso.it. Questo dato, alla fine, esclude di fatto che la foto sia riferita a un caso legato al nuovo coronavirus.

Non corrisponde a realtà?

Sebbene gli autori delle pubblicazioni social citate nell’articolo hanno pubblicato la foto in buona fede, resta una foto sbagliata riguardante una persona che aveva altri problemi. La verifica di questa foto, tuttavia, non smentisce la presenza di casi gravi in situazioni simili, ma se volete condividere qualcosa di vero sul caso potete proporre il servizio di Piazzapulita del 5 marzo 2020.

Il parere degli esperti:

Leggi anche:

Si ringrazie Massimo per la segnalazione