Coronavirus, da Di Maio ai social la mobilitazione per comprare Made in Italy

La campagna lanciata sui social è #IoComproMadeInItaly, per sostenere chi è al lavoro in questo momento di crisi e di epidemia

Comprare e mangiare prodotti rigorosamente Made in Italy. È una delle possibili risposte alla crisi portata a tutto il tessuto economico italiano dall’epidemia di Coronavirus e dalle stringenti misure che il governo ha preso oer provare a contenere il contagio. L’appello è partito in questi giorni dal ministro degli Esteri Luigi Di Maio ed è stato rilanciato in queste ore da altri componenti dell’esecutivo come il sottosegretario agli Esteri Manlio Di Stefano, il viceministro ai Trasporti Giancarlo Cancelleri, e in Parlamento dal questore della Camera del Movimento 5 Stelle Francesco D’Uva con la campagna #IoComproMadeInItaly, da Sabrina De Carlo, Manuel Tuzi e Vittoria Baldino. L’invito è a comprare Made in Italy postando sui social la foto dei prodotti italiani preferiti.

Dobbiamo aiutare le nostre aziende: compriamo e mangiamo prodotti Made in Italy 🇮🇹

Dobbiamo aiutare le nostre aziende. Lo stiamo facendo noi come governo varando misure a sostegno di famiglie e imprese, ma un piccolo contributo può arrivare anche da ogni singolo cittadino: compriamo e mangiamo prodotti Made in Italy. 🇮🇹Coraggio!

Gepostet von Luigi Di Maio am Montag, 16. März 2020

«Dobbiamo aiutare le nostre aziende. Lo stiamo facendo noi come governo varando misure a sostegno di famiglie e imprese, ma un piccolo contributo può arrivare anche da ogni singolo cittadino: compriamo e mangiamo prodotti Made in Italy. Coraggio!», scrive Di Maio su Facebook.

In copertina Facebook/Luigi Di Maio | Il ministro degli Esteri Luigi Di Maio.

Link utili

Il parere degli esperti

Leggi anche: