Coronavirus, sette operai in fuga da Brescia fino alla Puglia. Dal casello in città a piedi per evitare i controlli – Il video

Le telecamere di videosorveglianza monitorate dalla Polizia hanno permesso il riconoscimento dei soggetti

Sette operai pugliesi hanno lasciato Brescia per tornare a casa non appena la loro azienda ha chiuso, per effetto del provvedimento del governo per l’emergenza Coronavirus. I sette hanno noleggiato un furgone e guidato fino al casello autostradale di Molfetta, in provincia di Bari. A quel punto hanno parcheggiato il mezzo e hanno proseguito a piedi verso il centro abitato con trolley al seguito, così da evitare i posti di blocco della Polizia locale.

Ma il gruppo è stato beccato dalle telecamere di sorveglianza, con inevitabile denuncia per la violazione dell’ordinanza del Viminale sull’obbligo di restare nel Comune in cui ci si trova. I primi due, quelli ripresi dalle immagini della videosorveglianza, sono stati fermati subito dalla polizia locale e in breve gli agenti sono risaliti agli altri cinque. Oltre alla denuncia, a tutti è stato ricordato l’obbligo di auto-isolamento per 14 giorni.

In copertina, video e immagini: Polizia locale di Molfetta

Il parere degli esperti:

Leggi anche: