De Luca scrive a Conte: «Da Roma non ci è arrivato nulla. Così al Sud sarà un inferno»

Nella lettera anche una tabella con tutte le richieste fatte dalla Campania al Governo

Il governatore della Campania Vincenzo De Luca ha inviato una lettera a Roma, indirizzata al presidente del Consiglio e ai minsitri. In queste pagine lameta il fatto che il Governo sta sottovalutando il rischio che corre il Sud per il Coronavirus e soprattutto la mancanza di assistenza sui rifornimenti di materiale sanitario.

Nella lettera De Luca ha allegato anche una tabella con il confronto tra il materiale richiesto a Roma e quello che effettivamente è arrivato negli ospedali campani.

La comunicazione di questi ultimi giorni relativa alla epidemia è gravamente fuorviante. Il richiamo a numeri più contenuti di contagio al Nord rischia di cancellare del tutto il fatto che non solo la crisi non è in via di soluzione, ma che al Sud sta per esplodere in maniera drammatica.

I prossimi dieci giorni saranno da noi un infermo. Siamo alla vigilia di una espansione gravissima del contagio, al limite della sostenibilità. La prospettiva, ormai reale, è quella di aggiungere alla tragedia della Lombardia quella del Sud. Per noi è questione di ore, non di giorni.

Dobbiamo registrare il fatto che dal punto di vista delle forniture essenziali per il funzionamento dei nostri ospedali, in queste settimane da Roma non è arrivato quasi nulla.

Il parere degli esperti:

Leggi anche: