Veneto, più di 1.500 nuovi casi in 24 ore: mai così tanti. Zaia: «Le terapie intensive crescono meno che a marzo»

Oggi ci sono 600 persone negli ospedali veneti e 70 pazienti in rianimazione. A marzo si è arrivati a 111 pazienti nelle terapie intensive

Continuano ad aumentare i nuovi casi di contagio da Coronavirus in Veneto. Il dato aggiornato a oggi, 23 ottobre, vede un salto in avanti di 1.550 casi rispetto a ieri: si tratta del numero più alto da quando è iniziata l’emergenza sanitaria, secondo quanto riporta il bollettino della Regione. Il precedente record risale al 21 ottobre. Il totale dei casi registrati in Veneto tocca quindi quota 41.140. Nelle ultime 24 ore sono stati registrati anche 7 decessi: il totale dei morti arriva così nel solo Veneto a 2.308.


Peggiora anche la situazione negli ospedali, dove ci sono 4 persone in più nelle ultime 24 ore in rianimazione (portando il totale a 70 pazienti) e 12 ricoverati in più in reparti non critici, per un totale di 600 persone in tutto il Veneto. Secondo quanto ricostruito dal governatore Luca Zaia «oggi le terapie intensive hanno una curva di crescita decisamente più piatta di quella di marzo». Al 13 marzo scorso risultavano, dice, «111 persone in terapia intensiva, il massimo è stato il 29 marzo con 356 persone. Se questo è il ritmo, crescerà lentamente».

In copertina ANSA/Nicola Fossella | Stadio Euganeo, Punto tamponi per il distretto sanitario di Padova. 22 Ottobre 2020. Padova

Leggi anche: