Prima frenata sul vaccino Pfizer nel Regno Unito: sconsigliato a chi soffre di forti allergie

di Giada Giorgi

Un freno che arriva dall’ente regolatore inglese MHRA dopo le reazioni allergiche verificatesi su due soggetti tra le prime centinaia di persone vaccinate nelle ultime ore

L’ente regolatore britannico che ha fatto del Regno Unito il primo paese occidentale ad autorizzare e diffondere il vaccino anti Covid, ora mette un freno. L’autorità nazionale di controllo sui farmaci MHRA ha raccomandato nelle ultime ore di non sottoporre a vaccinazione anti Covid chi abbia alle spalle una storia di «significative reazioni allergiche». Un avvertimento che arriva dopo la somministrazione del vaccino Pfizer ai primi soggetti a rischio della popolazione inglese e soprattutto dopo che due delle centinaia di persone scelte hanno riscontrato delle reazioni allergiche.



Risalgono a poche ore fa le dichiarazioni della direttrice dell’ente regolatore europeo Ema, Emer Cooke, in merito alla scelta di un iter di valutazione più lungo rispetto a quello del Regno Unito ma che possa garantire «un’assicurazione fondata della efficacia e sicurezza delle formule esaminate». Dal canto suo, il governo britannico aveva definito la scelta di un’autorizzazione in anticipo come una conquista sanitaria e politica, presentando l’orgoglio di Londra come uno degli effetti benefici della Brexit. A distanza di poche ore dall’ufficiale inizio della campagna vaccinale, la formula Pfizer ha subìto il suo primo forte stop.

Leggi anche: