Coronavirus. Il video di Margaret Keenan e il vaccino Pfizer è di ottobre 2020? No, non è una crisis actor

di David Puente

Il sito della CNN ha scatenato, involontariamente, una teoria del complotto sul vaccino Pfizer

La 90enne Margaret Keenan è stata la prima persona vaccinata contro la Covid19 nel Regno Unito. Il video con l’iniezione e la sua immagine con l’operatrice sanitaria mentre la pratica sono diventati un simbolo, ma allo stesso tempo oggetto di disinformazione e complottismo come possiamo notare dalla seguente immagine segnalata dagli utenti a Open Fact-checking:

Il meme mostra sulla destra l’immagine di Margaret mentre riceve, l’8 dicembre 2020, la prima dose del vaccino anti-Covid sviluppato da Pfizer-BioNTech, mentre sulla sinistra compare la stessa scena in un articolo della CNN del 22 ottobre 2020. Si tratta di un caso di disinformazione causata involontariamente dal sito stesso della CNN.

Per chi ha fretta

  • Le immagini di Margaret Keenan mentre riceve il vaccino sono dell’8 dicembre 2020, non del 22 ottobre 2020.
  • L’articolo della CNN del 22 ottobre 2020 cambia il video in apertura inserendo quello più recente.
  • Nell’immagine della CNN vengono riportati il numero dei positivi e dei decessi Covid19 di dicembre e non di ottobre.
  • Nei salvataggi su Archive.is si può notare che nei giorni precedenti all’iniezione di Margaret i video erano altri.

Analisi

Il meme circola, ma non da solo come possiamo vedere dal post Facebook dell’utente Salvatore: «Non hanno neppure il coraggio di trovare una cavia VERA ,,,, siringa da insulina ed immagine di ottobre».

Alcuni screenshot circolano anche via Whatsapp sostenendo che la donna sia un crisis actor, una figura spesso richiamata dai teorici del complotto per sostenere che non ci siano vittime durante gli attentati terroristici: «Se scorrete il video di questo articolo vedete la stessa signora il 22 ottobre ricevere sempre un vaccino immagino no Pfizer. Stessa scena. Li chiamano actor crisis».

La teoria del complotto prende corpo da un articolo della CNN del 22 ottobre 2020 intitolato «Faulty US Covid-19 response meant 130,000 to 210,000 avoidable deaths, report finds». Ecco l’anteprima fornita dalla CNN ad oggi, mercoledì 9 dicembre 2020:

Una volta avviato il video presente nell’anteprima vediamo subito Margaret:

Ciò che non viene notato è la tabella con il numero dei casi e dei decessi Covid19 alla destra del video, rispettivamente 15.067.819 positivi e 285.190 morti negli Stati Uniti. Erano questi i numeri di ottobre 2020? No! Dal sito dei CDC americani troviamo una pubblicazione del 23 ottobre, il giorno dopo l’articolo preso in esame della CNN, in cui si leggono 216.025 decessi registrati fino al 15 ottobre, 69.165 in meno. Dal sito della Johns Hopkins possiamo osservare che in data 22 ottobre 2020 i decessi toccavano quota 223 mila.

Le informazioni nel video, inoltre, riguardano notizie di dicembre e non di ottobre 2020. Come mai è presente in un articolo di qualche mese prima? Il sito della CNN, in realtà, mostra una galleria video dove il più recente viene messo in produzione seguito dagli altri precedentemente pubblicati. L’8 dicembre 2020, come possiamo notare da questo salvataggio, l’articolo mostrava il video dell’81enne William Shakespeare, seconda persona ad aver ricevuto il vaccino nel Regno Unito dopo Margaret:

Dal salvataggio dell’8 dicembre notiamo che nella galleria video non è presente quello segnalato dagli utenti nel meme. Il video con William, ad esempio, non è presente nel salvataggio del 22 ottobre:

Conclusioni

Le immagini che mostrano Margaret mentre riceve il vaccino della Pfizer sono state riprese a dicembre 2020, non a ottobre 2020. L’errore è quello di aver dato per scontata l’associazione del video della CNN all’articolo datato 22 ottobre 2020. La «colpa» riguarda il metodo con il quale il sito propone i video.

Leggi anche:

David Puente