A Milano la zona Navigli torna a riempirsi per l’aperitivo: la polizia blocca l’accesso alla Darsena

Ieri a Nuoro, nel primo sabato in zona bianca, maxi rissa davanti a un locale del centro storico

Folla di giovani sui Navigli a Milano, a una settimana dagli assembramenti – con tanto di rissa – che tanto hanno fatto rumore. Oggi, 7 marzo, molti giovani si sono radunati in zona Darsena per l’ora dell’aperitivo. Per questo, poco prima delle ore 18, è scattato il blocco dei punti di accesso alla Darsena, con l’obiettivo di evitare gli assembramenti visti nell’ultimo weekend, con una folla di gente che aveva assediato il Naviglio e il rave party per dare l’addio alla zona gialla. Un’ora dopo circa, la zona ha iniziato lentamente a svuotarsi, complice la chiusura dei locali a cui era consentito l’asporto fino alle 18, mentre sono rimasti attivi i blocchi ai punti di accesso alla Darsena.


Ansa/Matteo Corner | Forze dell’ordine sorvegliano i punti di accesso alla Darsena di Milano.

Severi i controlli anche sull’uso delle mascherine. La polizia posta a presidiare la Darsena ha redarguito diverse persone che non le indossavano. Il primo weekend in zona arancione rafforzato non ha fermato neppure lo shopping nel capoluogo lombardo. Via Torino, corso Vittorio Emanuele e Piazza Duomo si sono riempite di persone, ma sempre controllate dalle forze dell’ordine che non hanno limitato alcun accesso.

Il video della rissa a Nuoro

Nel frattempo sui social hanno iniziato a circolare i video di una rissa scoppiata a Nuoro, in Sardegna, ieri sera, nel primo sabato in zona bianca, con lanci di sedie e di bottiglie davanti a un bar del centro storico. Coinvolti una ventina di giovani senza mascherine. Quando gli agenti della polizia sono arrivati sul posto, i ragazzi si erano già dileguati. Le forze dell’ordine hanno già acquisito i filmati e stanno cercando di risalire ai responsabili.

Da sapere:

Leggi anche: