Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Zona arancione, spostamenti vietati tra Comuni: ecco tutte le eccezioni

In generale, sono consentiti gli spostamenti dai comuni con popolazione non superiore a 5 mila abitanti e per una distanza non superiore a 30 chilometri dai relativi confini

Con il passaggio di alcune Regioni in zona arancione, dal 12 aprile cambiano anche le regole sugli spostamenti, che rimangono sempre limitati per contenere il contagio da Coronavirus. La regola cardine dice che non si può uscire dal proprio Comune. Ci sono però dei motivi specifici per cui è possibile farlo, e per cui si può uscire anche dalla propria Regione. Tra questi, ci sono le famose comprovate esigenze, come i motivi di salute, lavoro e necessità. In qualunque caso è necessario avere con sé l’autocertificazione o compilarne una copia davanti alle forze dell’ordine. Se, invece, ci si sposta all’interno del Comune, non serve l’autodichiarazione. 


Quando si può uscire dal proprio Comune o dalla Regione?

Spostamenti

Per quanto riguarda gli spostamenti in generale, sono consentiti quelli dai Comuni con popolazione non superiore a 5 mila abitanti e per una distanza non superiore a 30 chilometri dai relativi confini. E non ci si può dirigere verso i capoluoghi di provincia. È consentito lo spostamento verso una sola abitazione privata abitata e per una volta al giorno, tra le 5 e le 22. Ma lo si può fare solo all’interno del proprio Comune. Oltre alle persone già conviventi, è possibile ospitare al massimo altre due persone, oltre ai minori di anni 14 e alle persone disabili o non autosufficienti conviventi.


Seconde case

Concesso lo spostamento verso le seconde case, anche fuori Regione. Unica nota: il viaggio è consentito solo quando si tratta di un rientro al proprio domicilio o alla propria abitazione. La casa di destinazione, però, non deve essere abitata da persone non appartenenti al nucleo familiare convivente.

Assistenza medica

Nel caso in cui, poi, si dovesse assistere un parente o un amico malato è possibile spostarsi fuori Comune e fuori Regione fino alla sua abitazione, trattandosi di una condizione di necessità. Non sono quindi previsti limiti di orario. Però, non ci si può spostare in numero superiore alle persone strettamente necessarie a fornire l’assistenza necessaria. In questo caso è anche possibile spostarsi per fare la spesa all’amico o al parente, uscendo dal Comune, se questi vive fuori dal Comune stesso.

Quando non è possibile uscire dal Comune?

È vietato lo spostamento fuori dal Comune per andare a fare la spesa. Deroga speciale solo nel caso in cui nel proprio Comune non siano presenti negozi specifici, oppure se nel Comune adiacente siano disponibili offerte economiche.

I viaggi in auto

Per quanto riguarda i viaggi in auto, in zona arancione si può salire seguendo questo ordine: una persona per ogni fila di sedili. Quindi davanti siederà il conducente e dietro un’altra persona. Va da sé che è obbligatorio indossare la mascherina.

Da sapere:

Continua a leggere su Open

Leggi anche: