Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Napoli, anche Fabian Ruiz ai saluti: PSG in pole con la carta Navas

Il centrocampista non rinnoverà il suo contratto con il Napoli. Trattativa aperta con il club parigino per la sua cessione

Rivoluzione doveva essere e così sarà. In casa Napoli questa estate di calciomercato ha visto diversi addii, da quelli a parametro zero di Mertens e Insigne, alla cessione al Chelsea di Koulibaly. E presto potrebbe essere il turno di Fabian Ruiz. Il centrocampista spagnolo non rinnoverà il suo contratto in scadenza nel 2023, per questo il club di De Laurentiis spinge per trovare una soluzione già questa estate e non perdere il calciatore a zero tra 12 mesi. Il PSG si è affacciato, con Luis Campos da tempo grande ammiratore del centrocampista, chiudendo un accordo verbale con il calciatore. Ora la palla passa ai due club per trovare un accordo economico sul trasferimento. La richiesta del Napoli è di 30 milioni, il PSG per ora nicchia sul prezzo alto richiesto dagli azzurri, forte della volontà del calciatore di trasferirsi subito a Parigi. Il dg Campo ha una jolly che potrebbe abbassare il prezzo del centrocampista, per questo ha proposto una corsia preferenziale per portare Keylor Navas in azzurro, viste le difficoltà di Spalletti di avere in tempi brevi Kepa a disposizione. Nessuno scambio di cartellini, ma si sta lavorando per creare una doppia operazione congiunta che accontenti tutte le parti in causa.


Se arriva Raspadori si cambia modulo

Sassuolo
ANSA | L’attaccante del Sassuolo Giacomo Raspadori esulta dopo un gol

Continua invece la lotta a due Juventus-Napoli per arrivare all’attaccante del Sassuolo Giacomo Raspadori. La volontà del club azzurro è quella nei prossimi giorni di aumentare l’offerta al club neroverde e sorpassare definitivamente i bianconeri. Superare i 30 milioni già messi sul tavolo e provare a chiudere l’operazione entro la prossima settimana, regalando a Luciano Spalletti un nuovo rinforzo per l’attacco e raggiungere l’obiettivo estivo di cambiare sistema di gioco. Abbandonare il 4-3-3 per passare al tanto amato 4-2-3-1, senza dover intervenire ulteriormente a centrocampo. Con cinque centrocampisti centrali – Demme, Lobotka, Zielinski, Anguissa e Elmas – il pacchetto in mediana sarebbe completo e darebbe libero sfogo alla coppia già affiatata formata da Kvaratskhelia-Osihmen.


Continua a leggere su Open

Leggi anche: