Russia-Lega, Conte: «Sono la massima autorità e riferisco in aula». Ma su Salvini non risponde – Il video

Mentre Salvini sostiene di non dover riferire “su fantasie” il presidente del Consiglio rivendica la scelta di presentarsi in Senato

«È stato chiesto anche a me di riferire e io riferisco, perché quando le forze parlamentari chiamano, il governo risponde»: così si esprime il presidente del Consiglio a poche ore dalla decisione di andare lui a riferire in aula al Senato (il 24 luglio) sul presunto scandalo Russiagate in salsa padana. Ha detto che terrà un’informativa a palazzo Madama, e non solo una breve comunicazione.

Il segretario della Lega Matteo Salvini invece, sollecitato dalle opposizioni e anche dal Movimento 5 Stelle, aveva detto: «Non riferisco sulla fantasia». Alla domanda, se riferirà a nome di tutto il governo Giuseppe Conte ha replicato: «Io sono il presidente del Consiglio, sono la massima autorità di governo».

Incalzato dai giornalisti che gli hanno chiesto se oltre alla sua informativa al Senato sui rapporti con la Russia ci sarà quella di Matteo Salvini, il premier si è limitato a rispondere: «Io il 24 sarò il aula».

Leggi anche: