Coronavirus, Lega serie A: Napoli-Inter rinviata a data da destinarsi. Spadafora: «Verso partite a porte chiuse»

Si naviga a vista. Adl si sarebbe avvicinato alle soluzioni della Lega di serie A

Ancora in bilico le sorti del campionato per l’emergenza Coronavirus: non si è costituita l’assemblea della massima serie di calcio per la quale non è stato raggiunto il numero legale. A comunicarlo è stato il consigliere Paolo Scaroni all’uscita da Palazzo H. «Le partite a porte chiuse? Decide il governo», ha aggiunto il rappresentante del Milan.

Per quanto riguarda il ritorno della semifinale di Coppa Italia tra Napoli e Inter, inizialmente in programma domani sera la Lega serie A, «preso atto dell’ordinanza del prefetto di Napoli, è rinviato a data da destinarsi». Dopo Juventus-Milan, salta anche Napoli-Inter di Coppa Italia, che era prevista per domani giovedì 5 marzo. Il San Paolo, per decisione centrale e, dunque, non delle Istituzioni sportive, resterà off limits per tifosi e calciatori.

Spadafora: Verso partite a porte chiuse

Intanto il ministro dello Sport Vincenzo Spadafora uscendo dalla riunione di Palazzo Chigi sull’emergenza, interpellato dai cronisti se si vada verso le partite a porte chiuse, ha risposto: «Si va verso questo tipo di provvedimento».

Il Napoli, attraverso il presidente Aurelio de Laurentiis, si sarebbe opposto all’eventualità delle porte chiuse. Erano già stati venduti oltre 40mila biglietti per la gara contro i nerazzurri. Servirà, dunque, trovare nuove date utili anche per recuperare queste due gare di Coppa. Si naviga a vista. Al momento non ci sono comunicazioni ufficiali anche se si va verso l’ipotesi proposta dalla Lega di far slittare di una settimana i turni originari.

I possibili recuperi

In questo weekend si potrebbero, condizionale d’obbligo, recuperare le sfide della 26esima giornata non disputate domenica scorsa. Nelle ultime ore, nonostante il rinvio dell’Assemblea di Lega, si sta convergendo verso una unica posizione. Anche il Napoli, inizialmente poco convinto dell’opzione, si sarebbe allineato agli altri 18 club di A.

Resta solo il disappunto dell’Inter, che ha già saltato le ultime due gare di campionato contro Samp e Juventus. Il presidente Zhang è esploso sui social, Marotta ha annunciato, in riferimento alla gara conto il Napoli, che l’Inter si adeguerà ovviamente alle decisioni governative. Nel pomeriggio se ne saprà di più.

Gli sviluppi dal Consiglio di Lega

Sulla scorta delle indicazioni del Governo (si va verso l’obbligo delle porte chiuse per i prossimo 30 giorni), si dovrà decidere come e quando recuperare le gare rinviate la scorsa settimana (oltre a Inter-Sampdoria di due settimane fa). Alla luce dell’indicazione governativa i match dell’ultima giornata dovrebbero essere recuperati in questo week end. Tutti tra sabato e domenica. Dovrebbe, dunque, proprio in ragione dell’obbligo delle porte chiuse, disputarsi questa domenica anche Juventus-Inter, che da giorni si trascina dietro polemiche e colpi di scena

Il parere degli esperti:

Sullo stesso tema: