Star Trek di Quentin Tarantino? «Non ho ancora deciso». Cosa sappiamo fino a ora

Per la sceneggiatura si è ispirato a uno dei suoi cult per eccellenza, “Pulp Fiction”

Quentin Tarantino potrebbe non dirigere il nuovo episodio di Star Trek che ha pensato con J.J. Abrams, con la sceneggiatura di Mark L. Smith – a sua volta già sceneggiatore di The Revenant. Nulla di definitivo né di concreto, per ora. Anzi, Tarantino ha detto che non ha ancora preso una decisione definitiva. «Potrei allontanarmi dalla lavorazione del film ma vedremo», spiega. «Non ho completamente deciso né parlato con nessuno dei soggetti coinvolti. Niente è ufficiale». È questo il rumor che sta circolando nelle ultime 24 ore negli States, e che ha provocato centinaia di commenti da parte dei fan più accaniti della saga.

In una recente intervista, ha raccontato che «C’era una volta … a Hollywood potrebbe essere davvero il mio ultimo film. Voglio dire che c’è stato un momento in cui stavo scrivendo e ho detto: “Dovrei farlo ora? Dovrei fare qualcos’altro? È il decimo film?”. Se la Terra sta dicendo fallo, fallo. Questo sarebbe stato quello giusto. Ma in un modo strano, e in realtà mi sento liberato. Voglio dire, non ho idea di quale sarà la storia del prossimo film. Non ne ho la più pallida idea». 

Tarantino ha pensato al “suo” Star Trek ispirandosi a uno dei capisaldi della sua filmografia: Pulp Fiction. Da qui l’idea di ambientarlo nello spazio, ispirandosi anche a uno degli episodi della serie A Piece of the Action (il cui titolo italiano è Chicago anni 20). Kirk, Spock e il resto dell’equipaggio dell’Enterprise scoprono un pianeta la cui civiltà si è sviluppata come l’America dei gangster e del proibizionismo. Ad ogni modo, nel caso Tarantino si tirasse fuori dai giochi, la Paramount ha già annunciato che andrà avanti con il set.

In copertina: Instagram | Quentin Tarantino “Star Trek style”

Leggi anche: