Trump alza il tiro: «Non concedo la vittoria, Biden ha rubato le elezioni». E Twitter lo “censura”

Il presidente uscente insiste: «Abbiamo una lunga strada da fare. Vinceremo». Braccio di ferro sul processo di transizione

Dopo giorni, Donald Trump lo mette nero su bianco, ovviamente su Twitter. Joe Biden «ha vinto solo agli occhi dei media fake news. Io non concedo nulla! Abbiamo una lunga strada da fare. Sono state elezioni truccate!», ha scritto il presidente uscente degli Stati Uniti. «Vinceremo».


La prima versione del tweet di Trump si limitava alla frase: «Joe Biden ha vinto con elezioni fraudolente». Pronta la risposta del presidente eletto: «Allora ho vinto, lo ammetti anche tu». In un secondo momento la correzione con l’aggiunta «agli occhi dei fake news media». Le accuse sul voto fraudolento, finora senza alcuna prova (anzi), si sono guadagnate per l’ennesima volta la “censura” di Twitter: «Queste affermazioni sulle frodi elettorali sono controverse», recita l’avviso della piattaforma su ciascuno di questi tweet.

Dall’entourage di Biden, Ron Klain, che il presidente eletto ha nominato suo futuro chief of staff, ha commentato: «I tweet di Donald Trump non rendono Joe Biden presidente o meno, è il popolo americano che lo ha reso presidente». Klain ha anche chiesto che la prossima settimana la General Services Administration firmi la lettera di accertamento per avviare il processo di transizione, che Trump vuole bloccare.

Arresti dopo i tafferugli a Washington

Nel frattempo, dopo i tafferugli notturni tra gruppi pro e anti Trump a margine della marcia dei supporter del presidente a Washington, la polizia ha arrestato almeno 20 persone con varie accuse, compreso il possesso di armi.

In copertina EPA/SHAWN THEW | Sostenitori di Trump vicino alla Casa Bianca a Washington, DC, USA, 14 novembre 2020.

Leggi anche: