Pasqua e Pasquetta in lockdown: ecco cosa si potrà fare durante le festività

Dalle seconde case all’asporto per bar e ristoranti. Tutte le strette del governo dal 3 al 5 aprile

Saranno tre giorni blindati quelli che dal 3 al 5 aprile vedranno l’Italia tornare in lockdown. In vista delle festività pasquali, compreso il sabato pre-festivo, il governo ha deciso che tutto il Paese sarà zona rossa. Di seguito le domande più comuni sulle attività consentite dalle nuove restrizioni.


Quali spostamenti sono consentiti?

Nei giorni di zona rossa rimane in vigore il coprifuoco dalle 22 alle 5 e non sarà possibile spostarsi fuori dalla Regione. Se non per motivi di lavoro, necessità e urgenza, e portando con sé un’autocertificazione. Saranno invece consentiti gli spostamenti verso un’altra abitazione per visitare parenti e/o amici, una volta al giorno, fino a un massimo di due persone. Queste potranno portare con loro minori di 14 anni, e tutte quelle persone disabili e non autosufficienti conviventi.

È possibile raggiungere le seconde case?

In zona rossa, anche nei giorni pasquali, sarà possibile tornare verso la propria residenza, domicilio, e anche seconda casa fuori Regione. Tuttavia, come ha chiarito il governo, lo spostamento dovrà avvenire solo con il proprio nucleo familiare. Inoltre, l’eventuale seconda abitazione in affitto potrà essere raggiunta solo se il contratto è stato stipulato prima del 14 gennaio 2021. Sul raggiungimento della seconda casa esistono però delle eccezioni a livello regionale. Sono Toscana, Campania, Sicilia, Sardegna, Valle d’Aosta, e la provincia autonoma di Bolzano, ad aver imposto alcune strette sulle seconde case.

È permesso assistere alla messa?

Per i fedeli che intendono assistere alla messa pasquale sarà necessario uscire di casa con un’autocertificazione. L’ingresso nelle Chiese sarà contingentato e tutti, oltre al distanziamento, dovranno indossare la mascherina.

Bar e ristoranti sono aperti?

Durante i giorni di zona rossa nazionale bar e ristoranti rimarranno chiusi. Sarà però consentito l’asporto fino alle 22 per i ristoranti, e fino alle 18 per i bar. Nessun limite di orario per il domicilio.

E i negozi?

In tutta Italia i negozi saranno chiusi, compresi parrucchieri e barbieri. Potranno rimanere aperti i negozi di alimentari e tutte quelle attività che vendono beni di prima necessità. Rientrano in questa categoria anche le librerie.

Si può fare sport e attività fisica all’aperto?

Come specificato dal governo, in zona rossa è sospesa «l’attività sportiva di base e l’attività motoria in genere presso centri e circoli sportivi, pubblici e privati, sia all’aperto che al chiuso». Concessa, invece, l’attività motoria in forma individuale, e con il rispetto del distanziamento, nei pressi della propria abitazione.

Da sapere:

Leggi anche: