Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Soccorsi 500 migranti al largo della Sicilia: iniziate le operazioni di sbarco

Mentre il governo continua a intimare alla nave di Sos Humanity di lasciare il porto di Catania, le autorità italiane hanno soccorso un altro gruppo di migranti provenienti dalla Libia

Circa 500 migranti sono stati salvati al largo della Sicilia in un’operazione di ricerca e soccorso gestita dall’Italia, con l’intervento di un rimorchiatore e di due motovedette italiane. Oltre 250 persone sono state portate dalle motovedette ad Augusta, in provincia di Siracusa, dove stanno già sbarcando. Altri 220 circa, soprattutto donne e minori, saranno invece trasferiti a Pozzallo nel ragusano. Intanto è scattato il piano d’accoglienza, coordinato dalla prefettura di Siracusa, che prevede le verifiche sanitarie e le procedure di identificazione. Questa mattina Alarm Phone aveva segnalato 500 persone in difficoltà al largo di Malta, a bordo di un’imbarcazione partita dalla Libia tre giorni fa. Il salvataggio e lo sbarco dei 500 migranti arriva dopo giorni di polemiche contro la linea del governo Meloni sulla gestione degli arrivi via mare. Da giorni, infatti, Humanity 1 – la nave della ong Sos Humanitysi trova nel porto di Catania. Ieri il governo ha intimato al comandante della nave – che batte bandiera tedesca – di lasciare il porto, ma l’equipaggio si è rifiutato. Una diatriba – quella tra Sos Humanity e il ministro dell’Interno Matteo Piantedosi – che si è ripetuta anche con altre ong che si occupano di salvataggi in mare. La linea dura sugli sbarchi adottata dal nuovo governo ha suscitato forti critiche non solo delle opposizioni, ma anche di altri Paesi europei e di Papa Francesco. Nel 2022, finora, sono 43.976 i migranti partiti dalla Libia che sono sbarcati in Italia. Di questi, 9.713 (pari al 22%) sono stati trasportati da navi ong e 18.800 (il 31%) sono stati riportati indietro. A rivelarlo è il ministro delle Infrastrutture Matteo Salvini, che oggi ha visitato la centrale operativa della Guardia Costiera.


Foto di copertina: ANSA | Un migrante a bordo di Humanity 1, la nave della ong Sos Humanity, prima dell’approdo nel porto di Catania


Continua a leggere su Open

Leggi anche: