Il Capitano senza Viminale. Come è cambiata la comunicazione social di Matteo Salvini?

I numeri sono alti, alcuni addirittura raddoppiati, ma a far gioco potrebbe essere stata la crisi di governo

La vita social della propaganda salviniana è in declino o è in crescita? Qualcuno pensa che gli account di Matteo Salvini stiano subendo una battuta d’arresto dopo l’uscita del leader della Lega dal Viminale. I numeri, però, raccontano una storia diversa. Secondo i dati raccolti da Matteo Flora di The Fool, che tengono conto del periodo dal 1 gennaio all’11 settembre 2019, la pagina Facebook del leader leghista non sembra essere sofferente nonostante qualche piccolo freno.

Fonte: The Fool | Nonostante un freno ad agosto, la crescita settimanale della pagina Facebook è stata costante

Nella prima tabella possiamo osservare la crescita settimanale, stabile e costante con una perdita di qualche migliaio di fan tra l’8 e il 13 agosto, i giorni in cui era stata innescata la crisi di governo, come possiamo vedere da una breve cronologia degli eventi principali.

Quei fan però sono stati recuperati facilmente nei giorni successivi.

Fonte: The Fool | Il grafico dei followers di Salvini su Facebook dal primo gennaio 2019. La crescita è costante

L’engagement medio, ossia la capacità di coinvolgere il pubblico, è addirittura cresciuto rispetto a marzo e aprile 2019. Il periodo in cui questo valore è stato più basso è stato a giugno. La crescita di questo dato, come vediamo nei mesi successivi, potrebbe essere dovuta proprio all’attenzione creata attorno la crisi di Governo dove sono intervenuti non soltanto i suoi fan, ma anche i contestatori.

Fonte: The Fool | Un ritrovato engagement dopo la “pausa” di giugno

Le interazioni con i post, infatti, sono aumentate parecchio nell’ultimo mese. Questo non vuol dire che tutti gli utenti abbiano scritto commenti per sostenere il loro Capitano o abbiano lasciato solo impression positive. I dati infatti non distinguono i numeri degli utenti pro e di quelli contro. La linea politica e di comunicazione intrapresa da Salvini ha dato una grande visibilità alla pagina del leader leghista.

Fonte: The Fool | Interazioni alle stelle

A diminuire sono stati invece i post giornalieri. Al momento risultano essere tra i 10 e i 20 contenuti pubblicati al giorno. Una media più bassa rispetto al periodo tra maggio e giugno ma in rirpesa se guardiamo la fine del mese di agosto, in cui il leader della Lega è stato più “assente” rispetto al normale.

Fonte: The Fool | Un minor numero di contenuti pubblicati non ha peggiorato la situazione

Nonostante il minor numero di contenuti pubblicati i commenti nella pagina sono ancora elevati, tra i 100 mila e i 200 mila al giorno, praticamente il doppio rispetto al periodo gennaio/giugno.

Molti i commenti, praticamente raddoppiati rispetto ai primi sei mesi del 2019.

Non si può assolutamente parlare di crisi social per quanto riguarda la pagina Facebook di Matteo Salvini, così come non è possibile ritenere questi risultati un elemento a suo favore dal punto di vista del consenso, visto che nei dati sono inseriti anche le critiche e i commenti negativi.

Bisognerà aspettare prima prima di capire se senza megafono del Viminale il leader della Lega riuscirà a mentenere i ritmi della sua campagna di comunicazione. Intanto possiamo dire che in questo caso il detto «nel bene o nel male, purché se ne parli» ha colpito nel segno.

Leggi anche: