Migranti, il camion con i 39 cadaveri trovati vicino Londra è entrato nel Regno Unito attraverso il Belgio

Tra le vittime c’è anche un adolescente

È arrivato dal Belgio il camion intercettato nella contea dell’Essex, a sud di Londra, in cui la polizia inglese ha trovato i corpi privi di vita di 39 persone. Lo riferisce l’agenzia Afp.

La polizia ha arrestato l’autista, un uomo di 25 anni proveniente dall’Irlanda del Nord con l’accusa di omicidio.

Secondo i media del Regno Unito, la tragedia sarebbe legata all’immigrazione. Il Home Secretary (il ministro dell’Interno) britannico Priti Patel ha confermato che i funzionari addetti all’immigrazione stanno lavorando in stretto contatto la polizia.

«Questo è un tragico incidente in cui un gran numero di persone ha perso la vita», ha detto la polizia dell’Essex in una nota, affermando che le vittime sono state dichiarate morte sul posto.

Il tragitto

Secondo le prime ricostruzioni, il furgone sarebbe partito dalla Bulgaria, ma è entrato nel Regno Unito dal Belgio. Solitamente i camion provenienti dalla Bulgaria arrivano nel Regno Unito tramite porti francesi come Calais o Cherbourg.

Le condoglianze di Johnson

Il primo ministro britannico, Boris Johnson, ha offerto le sue condoglianze ai parenti delle vittime – la cui identità e nazionalità restano per il momento ignote – e ha dichiarato di essere in contatto con la polizia dell’Essex.

Foto di copertina: Google Street View

Leggi anche: